Perugia, gli uomini pescano tre punti nella… Cisterna

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 26 Dicembre, 2019 20:00
Plotnytskyi Oleh (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Oleh Plotnytskyi (foto Michele Benda)

Termina il 2019 col secondo posto della classifica la Sir Safety Conad Perugia che nella prima giornata di ritorno castiga non senza sudare la temibile Top Volley Cisterna. I block-devils hanno faticato a trovare il ritmo in una giornata non proprio ideale ma dopo aver ceduto il primo set si sono ritrovati ed hanno operato la progressione che è riuscita a domare l’irruenza nemica. Inizialmente c’è la sorpresa di Natale con Ricci che torna in campo titolare, riprendendo il suo posto dopo l’infortunio al dito dello scorso 8 novembre. Accanto a lui al centro c’è Russo, soluzione che consente di schierare tra i titolari due stranieri, ma, altra sorpresa, insieme a Plotnytskyi c’è Taht. Avvio col turbo per i padroni di casa che scappano costringendo subito a chiamare time-out e ad inserire Palcios (6-0). Ci prova a reagire Karlitzek ma i pontini commettono troppi errori e rimangono a distanza (18-13). Entra Zhukouski un attimo ma viene subito richiamato in panchina perché i locali entrano in confusione e, con il cambio in regia degli ospiti che inseriscono Peslac, vengono ripresi e sorpassati (21-22). Allo sprint in evidenza è la difesa laziale che procura due palle-set, Atanasijevic ne scongiura una ma Patry (otto volte a segno) sigla l’uno a zero. Si ricomincia con Leòn in campo e le cose si rimettono per il verso giusto con Plotnytskyi che perfora la retroguardia avversaria ma i perugini non sono proprio brillanti (13-8). La battuta stavolta è incisiva e pur non demeritando i laziali si devono arrendere, è proprio Plotnytskyi a mettere giù la palla dell’uno pari. Nel terzo set c’è grande equilibrio di valori con Leòn e Palacios a distinguersi dai due lati della rete (15-15). A pesare in maniera determinante nel risultato è la maggior efficacia della fase-punto con il muro umbro che va a segno quattro volte e permette lo strappo nel finale. Quarto frangente che viene indirizzato da Atanasijevic bravo ad avere continuità (14-11). Gli ospiti non stanno a guardare e appena hanno l’occasione passano a condurre (17-19). Ci vuole un infaticabile Plotnytskyi per far girare di nuovo l’inerzia con un turno di battuta strappapplausi (21-19). Scampato il pericolo ci pensa Leòn ed il pubblico a spingere al successo Perugia, del cubano gli ultimi tre punti che valgono l’undicesima affermazione consecutiva.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY CISTERNA = 3-1
(24-26, 25-17, 25-21, 25-22)
PERUGIA: Atanasijevic 22, Plotnytskyi 20, Ricci 6, Russo 4, Taht 4, De Cecco 1, Colaci (L1), Leòn 21, Lanza 1, Podrascanin, Zhukouski. N.E. – Hoogendoorn, Piccinelli, Biglino (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
LATINA: Patry 20, Karlitzek 16, Palacios 13, Rossi 4, Szwarc 3, Sottile, Rondoni (L), Peslac 2, Elia 1, Van Garderen. N.E. – Onwuelo, Rossato. All. Lorenzo Tubertini ed Andrea Pozzi.
Note – Spettatori 3’574.
Durata dei set: 32’ 23’, 26’ 29’.
Arbitri: Bruno Frapiccini (AN) e Maurizio Canessa (BA).
SIR (b.s. 17, v. 9, muri 7, errori 10).
TOP (b.s. 12, v. 1, muri 7, errori 8).

https://www.youtube.com/watch?v=sq8V773f98E

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 26 Dicembre, 2019 20:00