Vital Heynen: «Ora Perugia vince anche in trasferta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Dicembre, 2019 11:00
Heynen Vital (medita)

Vital Heynen (foto Michele Benda)

Martedì sera la Sir Sicoma Monini Perugia ha trovato il modo di vincere ancora, era la favorita e ha mantenuto fede al suo ruolo. I block-devils dunque rimangono imbattuti e a punteggio pieno nella massima competizione continentale, tuttavia non sono sembrati completamente soddisfatti nel dopo partita. In particolare l’allenatore Vital Heynen, attesissimo in terra polacca, ha dichiarato: «Non ci siamo riposati dopo l’incontro di domenica con Modena. Per questo motivo, abbiamo fatto troppi errori. Soprattutto al servizio, a volte anche la ricezione falliva. Abbiamo avuto problemi, ma è normale con un programma così intenso. Dopo il primo set, che è stato buono nelle nostre prestazioni, abbiamo iniziato a mancare di energia. La rivale ha preso il ritmo e l’incontro è diventato equilibrato. A questo proposito non sono contento di alcune decisioni arbitrali che a mio modo di vedere erano discutibili ed hanno permesso agli avversari di essere più competitivi, ma la cosa più importante è che siamo riusciti ad imporci. Dobbiamo essere in grado di vincere in situazioni difficili e questa volta ci siamo riusciti. Perugia ha vinto in casa la scorsa stagione ma ha perso molte partite in trasferta, ora stiamo iniziando a vincere indipendentemente da dove giochiamo». Valutando la prova di Leòn, eletto miglior giocatore nella partita siglando 25 punti, di cui 22 in attacco col 65% di efficacia, il tecnico belga ha aggiunto. «Non era completamente riposato, il che era particolarmente evidente nella sua prestazione. Invece, ha giocato al suo livello in attacco, facendo molto bene il suo lavoro. Di recente ha anche migliorato la ricezione, ma per ricevere bene devi riposare, quindi non ha mostrato tutti i suoi punti di forza. Nonostante ciò, le ultime settimane sono state buone le sue prestazioni, ha aiutato la squadra, ora avrà una settimana libera e resta in Polonia per rilassarsi con la sua famiglia. Se lo meritava, ha funzionato alla grande il mese scorso. Abbiamo battuto Trento, Modena, avanzato di qualche posizione sino al secondo posto, abbiamo anche vinto tre partite in champions league». L’allenatore della nazionale polacca durante la partita ha avuto la possibilità di verificare le condizioni di tre membri della sua squadra: Bartosz Kwolek, Piotr Nowakowski e Damian Wojtaszek, ed è stato accolto calorosamente da 5’500 spettatori a Varsavia. «È stato bello, c’era tanto rumore che era difficile concentrarsi sulla partita. Tuttavia, ho svolto il mio lavoro ed ho cercato di non prestare attenzione al pubblico sugli spalti. È difficile mettere a fuoco la situazione quando il palasport è pieno, tuttavia so che in queste circostanze devo concentrarmi sul campo, perché è lì che ho del lavoro da fare».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Dicembre, 2019 11:00