Aleksandar Atanasijevic: «La forza di Perugia è nel gruppo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 23, 2020 12:00
Atanasijevic Aleksandar (palla)

Aleksandar Atanasijevic (foto Michele Benda)

Tutto estremamente semplice per la Sir Safety Conad Perugia che ha passato il quarto di finale della coppa Italia centrando l’obiettivo con un tre a zero che non ammette repliche. Quella del 22 e 23 febbraio sarà la sua sesta final four della storia dei block-devils che due volte hanno vinto il trofeo (2018 e 2019), una volta sono arrivati in finale (2014), due volte si sono fermati in semifinale (2015 e 2016). Per superare Padova non sarebbe giusto dire che è bastata una prestazione superba in battuta (quindici gli ace), ma è certo che il fondamentale abbia avuto la sua importanza. La gara ad ogni modo ha avuto come assoluto protagonista Aleksandar Atanasijevic che è risultato il miglior realizzatore con un rendimento mostruoso che ha registrato una punta record per lui del 94% in attacco: «Ci tenevamo a vincere questa partita, perché era da dentro o fuori e volevamo dare un segnale di forza anche a noi stessi, alla fine il successo è stato abbastanza netto ma il calo nel secondo set avrebbe potuto rendere tutto più difficile, abbiamo reagito con carattere. La coppa Italia è un obiettivo al quale teniamo molto e alle finali vogliamo essere protagonisti. Le quattordici vittorie di fila ci forniscono la conferma della nostra condizione, soprattutto sul piano della continuità. Abbiamo vinto partite insidiose e ora siamo già concentrati sulla sfida di domenica contro Milano, la più difficile adesso. Ora sta facendo la differenza la battuta, anche stavolta sono state determinanti quelle di Leòn nel primo set, anche Russo è stato molto incisivo. Quando riusciamo a battere così sappiamo che poi abbiamo più facilità a vincere. Stiamo giocando bene, siamo in fiducia e puntiamo a migliorarci sempre, partita dopo partita.  È importante anche superare quei momenti di difficoltà che si presentano durante la gara, con un gruppo sempre unito e pronto a giocare palla su palla. La nostra forza sta nella qualità complessiva del gruppo, ora difendiamo e muriamo molto e siamo un po’ più completi, riusciamo ad essere molto concentrati. A livello personale mi sento bene, riesco ad esprimermi su livelli importanti. Sono contento, ma di tutta la squadra e non solo di me stesso». Ha puntualizzato i meriti del gruppo il capitano Luciano De Cecco: «Siamo per il terzo anno di fila in finale, ci godiamo questo momento perché è sempre difficile arrivarci. Ora ci riposiamo un giorno e poi pensiamo subito a Milano perché domenica sarà una battaglia durissima, sul campo loro giocano ancora meglio e sono in ottima forma. Da parte nostra dobbiamo continuare il percorso di crescita intrapreso cercando di migliorare partita dopo partita. La battuta in questa occasione è stata ottima, forse abbiamo fatto qualche errore di troppo nel secondo parziale ma i valori non erano quelli reali nel primo e nel terzo set. Merito anche dei nostri avversari che hanno fatto grandi difese, ci aspettavamo una partita tirata, forse qualche ricezione ha fatto la differenza». Si è dichiarato soddisfatto il libero Masimo Colaci che ha sintetizzato così: «Avremo tempo per pensare alla final four; intanto siamo felicissimi di questa bella vittoria e di questa prestazione».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 23, 2020 12:00