Elena Ferrantello: «A Città di Castello salvezza possibile»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 15 Gennaio, 2020 10:00
Ferrantello Elena

Elena Ferrantello

Per la Comet Città di Castello di serie B1 femminile la gara di sabato scorso a Moie è stata anche l’occasione per il debutto dell’ultima arrivata in maglia biancorossa, una sconfitta per tre a zero incassata in poco più di un’ora che ha fatto capire quanto quest’anno sarà difficile ottenere la salvezza. Parla delle sue prime impressioni la ventitreenne libero Elena Ferrantello: «Non siamo riuscite a entrare in partita perché sono venuti meno fondamentali quali la battuta e la ricezione e dire che in settimana avevamo lavorato e anche bene, a mio avviso, sotto questo punto di vista. Il resto è venuto di conseguenza. Ho notato come il livello sia superiore in questa categoria; la differenza è venuta a galla anche nella velocità del gioco. Chi sostiene che questo girone è di alto livello, ha senza dubbio ragione». Sabato prossimo, si torna al Pala-Ioan per affrontare Casal de’ Pazzi, avversaria che viaggia a ridosso dalla vetta, una formazione che conosce bene. «L’ho affrontata la passata stagione quando ero a Modica, una società che valorizza le giovani atlete ed è davvero una rivale insidiosa, venirne a capo non sarà facile, anche se ho visto che i risultati a sorpresa spesso non mancano. Speriamo quindi di sovvertire il pronostico». Conquistare la salvezza è una impresa ancora possibile a suo giudizio. «Bisognerà lavorare sodo sull’aspetto tecnico, ma fiducia e autostima sono gli ingredienti necessari per farlo nella maniera migliore. Non è il caso di mollare; anzi, dobbiamo fare un passo in più. Io ci credo».
(fonte Volley Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 15 Gennaio, 2020 10:00