La Perugia degli uomini convince contro Belchatow

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 6, 2020 20:00
Taht Robert (attacca)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Robert Taht (foto Michele Benda)

Si è svolto nel giorno della Epifania il Trofeo Monini con la squadra della Sir Safety Conad Perugia che ha dato spettacolo in vista della ripresa di campionato nella superlega maschile. Per il test di lusso contro la Skra Belchatow sugli spalti sono arrivati in oltre mille, sportivi in astinenza di pallavolo che hanno apprezzato lo spettacolo offerto. Si è giocato per testare gli assetti in campo in vista della ripresa delle competizioni ufficiali ma anche per dare campo agli uomini meno utilizzati in questa prima parte di stagione con i block-devils che hanno portato in panchina il tecnico Brecht Van Kerckhove, braccio destro di Heynen che aveva condotto una parte di preparazione ad inizio stagione. In avvio i padroni di casa schierano da titolari Zhukouski in regia, Hoogendoorn opposto, Taht di banda accanto a Lanza e Piccinelli libero. In questa situazione la partenza è a rilento e ne approfitta Szalpuk per mettersi in evidenza a rete e scavare un piccolo vantaggio (10-14). Viene gettato nella mischia Leòn ma è la battuta di Hoogendoorn a creare i presupposti per agguantare una parità che però non regge e malgrado l’ulteriore ingresso di De Cecco il gap è ristabilito (15-19). La seconda rimonta è opera di Leòn, sempre dai nove metri, e porta sul 21-21. Nel finale si lotta spalla a spalla, ci sono opportunità per entrambe ma a chiudere è il muro di Szalpuk (undici punti) che firma l’uno a zero polacco. Si riprende con gli assetti iniziali e si avanza a braccetto (15-15). Lo strappo avviene sul finale con Lanza (sette volte a segno) che spinge sul 23-20, e procura il pareggio. Nel terzo set c’è Plotnytskyi al posto di Lanza ed è lui a far vedere buone cose riuscendo a prendere il comando delle operazioni (16-14). È ancora Plotnytskyi (sei colpi a bersaglio) a trovare la chiave del vantaggio. Il quarto periodo comincia bene per i perugini che vanno avanti spediti (12-6). La marcia in più è Taht che chiude colpi a ripetizione e trascina al successo.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – SKRA BELCHATOW = 3-1
(25-27, 25-22, 25-22, 25-11)
PERUGIA: Taht 22, Lanza 10, Russo 8, Ricci 8, Hoogendoorn 7, Zhukouski 2, Piccinelli (L1), Plotnytskyi 11, Leòn 5, De Cecco, Biglino, Colaci (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
BELCHATOW: Szalpuk 22, Klos 11, Kochanowski 9, Petkovic 9, Katic 6, Lomacz 1, Piechocki (L), Wlazly 2, Orczyk 1, Droszynski, Huber. N.E. – Antosiewicz, Milczarek (L2). All. Michal Mieszko e Radoslaw Kolanek.
Arbitri: Beatrice Cruccolini e Dalila Villano.
SIR (b.s. 15, v. 12, muri 11, errori 6).
SKRA (b.s. 20, v. 3, muri 10, errori 7).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 6, 2020 20:00