La School Volley Perugia regola Porto Sant’Elpidio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 12, 2020 00:30
Recine-Bernini (muro)

Faroplast School Volley a muro con Martina Recine e Natalia Bernini (foto Alberto Aglietti)

L’undicesima giornata della serie B2 femminile mette in evidenza una Faroplast Perugia tonica e in palla, capace di compensare l’assenza delle due palleggiatrici titolari per tutta la gara. Le giallonere si rivelano osso duro davanti ai propri tifosi, ribaltando una situazione negativa e raccogliendo la maggior parte della posta in palio. Ha dovuto cedere il passo la pur brava Demitri Porto Sant’Elpidio che, alla prima trasferta del nuovo anno, trova un ostacolo arduo. Un’affermazione che consente di incamerare punti preziosi per allontanare la zona a rischio retrocessione. In avvio le ospiti aggrediscono subito dal servizio andando avanti (2-6). Bartoccini, al suo esordio, impiega un po’ per trovare il feeling con le compagne mentre dall’altra parte della rete Benazzi non ha problemi e scava il solco (9-15). Il muro marchigiano duro da valicare e così le scolare gettano nella mischia Modugno sul 10-17. Il suo impatto nel match è positivo e permette di recuperare quattro lunghezze, permettendo di riaprire i giochi (18-20). La battuta locale è fallosa e gli errori determinano l’uno a zero. Alla ripresa c’è la reazione a muro delle padrone di casa che ne prendono tre consecutivi e si portano al comando (5-2). Capitan Ceccarelli è trascinante ma Beretti dall’altro lato riesce ad incidere ed accorciare (10-8). Arriva qualche errore anche tra le marchigiane e il gap viene ristabilito (16-12). Recine diventa il riferimento, sale in cattedra e aumenta il divario (22-15). Il punto del pareggio è di Valocchia. Nella terza frazione l’iniziale equilibrio è spezzato quando va Ceccarelli dai nove metri ma i quattro punti di vantaggio vengono annullati (8-9). Recine da una parte e Tiberi dall’altra si fanno valere (14-14). I palloni cominciano a scottare e la tensione si fa sentire con i regali locali che mandano sul 15-20. Il doppio cambio della diagonale di posto-due con Ambrogi Chiovoloni e Rosati permette di riprendere fiducia (20-22). La palla del pareggio sfuma e le elpidiesi castigano con Benazzi che firma il due a uno. Il quarto periodo parte nel segno di Bartoccini che porta avanti di tre punti ma poi è Di Marino a rimettere in asse (6-6). Dalla banda Corselli trova buone conclusioni ed accelera nuovamente (12-8). Cala l’intensità dell’attacco e cresce di conseguenza la difesa con Pici che è su ogni pallone (15-13). È una indomabile Di Marino ad invertire l’inerzia spedendo le sue al comando (16-18). Recine cambia marcia e rovescia rimandando la sentenza. Al tie-break si procede spalla a spalla (10-10). Il finale c’è solo Perugia e gli errori ospiti decretano il trionfo.
FAROPLAST PERUGIA – DEMITRI PORTO SANT’ELPIDIO = 3-2
(?18-25, 17-25, 23-25, 25-19, 15-11)
PERUGIA: Recine 22, Corselli 18, Ceccarelli 12, Valocchia 6, Bartoccini 6, Bernini 1, Pici (L1), Mitu 3, Modugno 1, Ambrogi Chiovoloni, Patrignani, Rosati, Perri (L2). N.E. – Maso. All. Roberto Farinelli ed Andrea Giovi.
PORTO SANT’ELPIDIO: Benazzi 16, Tiberi 13, Di Marino 12, Beretti 9, Ragni 4, Nardi 2, Conforti (L1), Cappelletti 2, Vallesi 1, Gulino, Di Clemente (L2). N.E. – Caruso, . All. Daniele Capriotti ed Attilio Ruggieri.
Arbitri: Alberto Avanzolini e Michele Albergamo.
FAROPLAST (b.s. 10, v. 12, muri 10, errori 28).
DEMITRI (b.s. 17, v. 4, muri 15, errori 20).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 12, 2020 00:30