Per gli uomini di Perugia vittoria sofferta a Verona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 16, 2020 23:00
Leòn Wilfredo (muro)

Sir Safety Conad Perugia a muro con lo schiacciatore Wilfredo Leòn (foto Michele Benda)

Il campionato della Sir Safety Conad Perugia è ripreso, la squadra scesa in campo nella seconda giornata di ritorno della superlega maschile si è rivelata appannata ma ha conquistato la nona vittoria consecutiva in uno scontro molto atteso e per nulla facile sotto il profilo mentale. Il duello trasmesso da Rai Sport ha regalato uno spettacolo di buon livello agli amanti delle schiacciate ed il risultato è emerso dopo una battaglia di oltre due ore. È uscita sconfitta la Calzedonia Verona capace però di arginare efficacemente i block-devils che per loro risultano una sorta di tabù. A fare la differenza è stato l’attacco perugino, il martello Lanza (mvp della serata) è stato per lunghi tratti inarrestabile scavando il solco nei momenti di difficoltà. Hanno pesato nell’economia del gioco umbro i tanti errori che hanno complicato il loro lavoro. Molto positivo l’approccio degli ospiti che vanno lentamente ma costantemente in progressione sganciandosi per mezzo di un Lanza devastante (6-14). La reazione scaligera è affidata a Boyer che però è troppo isolato e nemmeno l’inserimento di Marretta può evitare l’uno a zero firmato da un attacco dalla seconda linea di Atanasijevic. Si riprende con Solè che si carica sulle spalle i padroni di casa che da parte loro trovano maggior resistenza ma risponde a tono con Atanasijevic (11-11). Trovano il break i perugini ma non dura molto e Boyer rimette in asse mantenendo il punteggio in bilico e si procede gomito a gomito sino ai vantaggi (24-24). Le occasioni per chiudere le hanno entrambe ma a farlo è Verona che sfrutta due errori consecutivi di Leòn. Nel terzo frangente di gioco Boyer spinge avanti i locali e nemmeno gli inserimenti di Plotnytskyi e Russo riescono a contrastare (19-14). Lo strappo non viene ricucito perché la difesa veronese è impermeabile e riesce a neutralizzare le armi nemiche andando avanti due a uno. Quarto periodo con strappo prodotto da Lanza che fa partire i perugini mandandoli avanti 5-11, un margine che non accenna a calare nonostante le sostituzioni operate dai veneti (14-20). De Cecco rimane lucido e rimanda la sentenza. Al tie-break subito botta e risposta (4-4), al cambio di campo Perugia guida con tre lunghezze di margine (5-8). Non cambia più nulla fino al punto del successo che è di Ricci.
CALZEDONIA VERONA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 2-3
(16-25, 27-25, 25-18, 18-25, 10-15)
VERONA: Boyer 17, Muagututia 15, Solé 11, Asparuhov 10, Cester 5, Spirito 1, Bonami (L1), Chavers 1, Marretta, Kluth, Aguenier. N.E. – Franciskovic, Zanotti, Donati (L2). All. Radostin Stoytchev e Dario Simoni.
PERUGIA: Lanza 20, Leòn 20, Atanasijevic 16, Ricci 11, Podrascanin 8, De Cecco 2, Colaci (L1), Plotnytskyi, Russo, Zhukouski, Taht, Piccinelli. N.E. – Hoogendoorn, Biglino (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 3’496.
Durata dei set: 25’, 35’, 25’, 27’, 18’.
Arbitri – Armando Simbari (BR) e Gianluca Cappello (SR).
CALZEDONIA (b.s. 20, v. 7, muri 4, errori 11).
SIR CONAD (b.s. 21, v. 6, muri 7, errori 12).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 16, 2020 23:00