Veronica Angeloni: «Febbraio mese di fuoco per Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 27, 2020 14:00
Angeloni Veronica (chiama)

Veronica Angeloni (foto Maurizio Lollini)

Si può parlare senza ombra di dubbio di un’altra occasione mancata per la Bartoccini Fortinfissi Perugia che continua ad accarezzare il risultato ma non lo centra. Il confronto di serie A1 femminile contro Firenze ha messo a nudo la fragilità psicologica delle magliette nere che sembrano sempre poter ottenere punti ma poi si complicano la vita. Lo staff tecnico delle umbre ha provato a cambiare l’esito del duello con la consueta girandola di sostituzioni che ha coinvolto anche la neo ingaggiata Crncevic finita in panchina dopo un set abbastanza anonimo. L’unica a tenere alta la bandiera è stata l’opposta Montibeller che però non è stata esente da passaggi a vuoto. La schiacciatrice e capitana Veronica Angeloni sprona le compagne a non abbassare la guardia: «Per noi tutte le partite sono importanti, c’è del rammarico perché almeno un punto potevamo guadagnarlo, abbiamo iniziato bene ma poi abbiamo avuto i soliti alti e bassi e non ce lo possiamo permettere. Febbraio è un mese di fuoco, non possiamo nasconderci dietro un dito, sarà difficile perché dobbiamo vincere contro le dirette avversarie e dobbiamo anche sperare che le avversarie non facciano troppi buoni risultati. Sarà un mese davvero fondamentale». Dispiaciuta la palleggiatrice Ilaria Demichelis che però si è dimostrata determinata: «Siamo partite molto aggressive, soprattutto in battuta, e loro hanno sofferto parecchio il nostro gioco, quando iniziamo così possiamo dire la nostra e giocarcela con tutte. Peccato per il terzo set che abbiamo subito una rimonta in una rotazione che è rimasta indigesta quando eravamo in vantaggio. Abbiamo un organico molto lungo e tutte le giocatrici possono ed hanno voglia di stare in campo. Adesso bisogna tornare ad allenarsi con l’obiettivo di migliorare e non concedere più nulla, nemmeno in allenamento, ognuna di noi deve dare qualcosa in più, dobbiamo essere molto concentrate e lavorare al massimo per cercare di conquistare punti». L’allenatore Fabio Bovari così si è espresso a caldo: «Una squadra che ha fame non può arrivare 19-15 e poi lasciare all’avversaria tutto quello che abbiamo concesso noi. Dobbiamo essere più cinici e sfruttare meglio le occasioni, non abbiamo chiuso un paio di palloni che avremmo dovuto, loro invece lo hanno fatto. Tutte le partite sono importanti, oggi siamo rammaricati per la sconfitta, giochiamo alla pari con tutti, ma ci manca la lucidità nei momenti decisivi. La prossima partita a Filottrano sarà da dentro o fuori, ma per come la vedo io anche oggi contro Firenze era una gara molto importante».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 27, 2020 14:00