Luisa Casillo: «Vittoria per il morale di Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 18, 2020 13:00
Casillo Luisa

Luisa Casillo (foto Maurizio Lollini)

Il clima è estremamente positivo dalle parti di Pian di Massiano dove si respira un’aria più serena alla Bartoccini Fortinfissi Perugia dopo la vittoria in casa con Bergamo che ha rivitalizzato la classifica della serie A1 femminile. Il discorso salvezza è ancora aperto e la concentrazione è alta in vista delle ultime sette gare della stagione regolare. Le notizie più positive provengono dalla seconda linea dove la libero Giada Cecchetto ha mostrato tutte le sue doti: «Siamo ancora vive, nonostante alcuni risultati negli ultimi tempi ci avevano fatto male, non si molla nulla. Vogliamo provare a conquistare la salvezza, appena le avversarie mollano un pochino dobbiamo approfittarne. Sono molto contenta del premio mvp ma soprattutto della reazione che ha avuto la squadra, che non ha mai mollato. Una vittoria che serve per il morale. Ora abbiamo due partite non proibitive, andiamo a Brescia e poi abbiamo in casa Caserta e dobbiamo cercare di spingere al massimo». Si è mostrata critica nei propri confronti la capitana Veronica Angeloni che ha chiuso la partita mettendo giù gli ultimi due punti: «Personalmente non ho fatto una gran partita anche se ho messo giù due punti importanti. Sono molto contenta della vittoria, sono punti importanti. Le nostre speranze non le abbiamo mai perse, continuiamo così ed andiamo avanti. Non ho idea di quanti punti servano per la salvezza, dipende anche dai risultati delle altre, di certo noi dobbiamo cercare di fare punti contro ogni avversaria pensando ad una partita per volta senza guardare che squadre sono. Stavolta il calo che abbiamo avuto non ce lo siamo trascinato dietro ma abbiamo tenuto e questo mi è piaciuto». Si è mostrata felice anche la centrale Luisa Casillo a fine gara: «Non era semplice ma il fattore campo ha fatto la sua parte, Stavolta ci abbiamo messo qualcosa in più e siamo riuscite a vincere. Bergamo aveva iniziato con una formazione diversa dal solito, ma poi ha cambiato rimettendo dentro le titolari, questo ci ha fatto penare un po’ e ci ha costretto a cambiare strategia, nonostante tutto l’unica cosa che ci ha penalizzato è cominciare tardi in alcuni set dove abbiamo accumulato un gap che non siamo riusciti a recuperare. Dobbiamo continuare a lavorare sotto ogni aspetto, ma fondamentalmente dobbiamo cercare di essere più efficaci nella fase cambio-palla, è importante mettere a terra la prima palla».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 18, 2020 13:00