Maurizio Ercolani: «Orvieto lavora nel territorio»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 6, 2020 10:00
Ercolani Maurizio

Maurizio Ercolani

La Orvieto Volley Academy continua a lavorare con particolare attenzione al settore giovanile dove operano allenatori qualificati, tra loro c’è anche il direttore tecnico Maurizio Ercolani che, forte della sua esperienza, parla della collaborazione nata in questa stagione: «Una lunga storia la mia con la pallavolo, ogni stagione è un po’ un anno zero così come lo è la nuova collaborazione con questa società sportiva, era il momento giusto per iniziare a lavorare in maniera totale e senza riserve… spero. Abbiamo i numeri per poter completarci a vicenda ed andare a coprire la quasi totalità dei campionati giovanili. A livello tecnico si è avuta subito una sintonia totale, sia sull’organizzazione che sull’assunzione di ruoli chiave per far sì che il progetto inizi e continui con il piede giusto, abbiamo attinto all’esperienza di allenatori del territorio a cui si sono aggiunti altri che sono agli inizi della propria esperienza, senza far mancare la presenza di un professionista di alto livello». Sono 12 i campionati che affrontiamo, sette gli allenatori coinvolti e quasi duecento i tesserati, il lavoro è possibile solo con tanta volontà di condivisione e collaborazione tra le parti coinvolte, e la parte dirigenziale che ricopre un ruolo importantissimo, la consapevolezza in ognuno della bontà del progetto ci porta ad affrontare la stagione con entusiasmo. Avere sia il settore maschile sia quello femminile è senz’altro motivo di orgoglio ma altrettanto è motivo di difficoltà doppia a reperire spazi di allenamento, quando cominci a dover far coesistere sette-otto gruppi diversi di atleti la parte logistica diventa tremendamente importante al pari di quella del reclutamento, che nel maschile risulta difficile per la concorrenza di altre discipline sportive storiche e per una mentalità all’inizio discriminante verso la pallavolo che si ritiene uno sport prettamente femminile; c’è da dire che molto spesso una volta che i ragazzi hanno provato a fare qualche allenamento poi rimangono a giocare fidelizzandosi senza più abbandonare i compagni. Ricette di successo non ce ne sono se non quella di trasmettere entusiasmo e valori sia ai ragazzi che ai genitori, con un approccio il più possibile professionale e ‘familiare’. Il fatto di stare sul territorio da decenni, di lavorare per e con il territorio, di identificarci nel territorio credo sia il viatico più importante per poter continuare a lavorare con profitto ed immutata dedizione».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 6, 2020 10:00