Perugia, gli uomini partono lenti ma stendono Piacenza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 9, 2020 19:58
Russo Roberto (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con il centrale Roberto Russo (foto Michele Benda)

‘A carnevale ogni scherzo vale’ recitava uno striscione innalzato dai Sirmaniaci prima del fischio d’inizio, e ci è mancato poco che lo scherzo venisse fatto alla loro squadra. È trionfo nel turno di superlega maschile  per la Sir Safety Conad Perugia che davanti al suo pubblico sciorina a tratti un bel gioco. I ragazzi del presidente Sirci, contro una rivale accreditata e al gran completo, hanno sfoderato un’altra prova di sostanza con un atteggiamento mentale solido. Quattordicesima affermazione di fila per i bianconeri che incassano l’intero bottino contro una Gas Sales Piacenza mai doma per due set e mezzo. I block-devils partono con Ricci in panchina, mentre i piacentini sono quelli annunciati. Dopo il fischio iniziale partono a razzo gli ospiti con un terrificante Kooy (0-5). La risposta non tarda ad arrivare con Lanza che deve tirare fuori dal cilindro tutti il mestiere per impedire l’ulteriore allungo (6-9). Il muro emiliano è efficace e allunga a più sei ma poi arriva qualche errore che riportano in asse in un batter di ciglia (14-14). Anziché gasarsi i perugini si rilassano e con altrettanta velocità si scollano (17-22). Il colpo di coda riavvicina sul finale ma il nono punto personale di Kooy significa uno a zero. Alla ripresa il gioco stenta ancora ma stavolta i padroni di casa non lasciano scappare i rivali e li agganciano (5-5). Il turno di battuta del regista De Cecco sblocca e gli umbri riescono ad acquisire un piccolo margine che Leòn mantiene ed incrementa (19-16). Il divario arriva a più cinque con l’ace di Lanza e poi c’è spazio ance per Ricci e Zhukouski prima della chiusura che arriva ad opera di un Leòn superbo (83% in attacco) che pareggia i conti. Nel terzo frangente di gioco gli emiliani sono attenti in seconda linea e colpiscono a rete portandosi a condurre (7-10). Alcune belle giocate di Podrascanin permettono l’aggancio e si avanza gomito a gomito sino al 14-14. Qui sono i tentacoli di Russo a sbarrare la strada ai rivali con conseguente rovesciamento (18-14). La concentrazione non viene a mancare più e malgrado Stankovic risulti sempre insidioso, con Hoogendoorn arriva il due a uno. Quarto parziale marchiato a fuoco inizialmente dalla battuta di Leòn che manda sul 6-2. Nonostante la gara sia in controllo le proteste di Heynen non accennano a calare e così arriva per lui un cartellino rosso, che segue quello giallo rimediato nel primo set, sul 10-7. La situazione si ristabilizza e quando va Hoogendoorn sui nove metri la forbice si amplia in maniera netta (21-11). È vittoria.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GAS SALES PIACENZA = 3-1
(23-25, 25-18, 25-22, 25-14)
PERUGIA: Leòn 18, Russo 12, Lanza 10, Podrascanin 10, Atanasijevic 6, De Cecco, Colaci (L1), Hoogendoorn 10, Zhukouski 2, Ricci, Taht. N.E. – Plotnytskyi, Piccinelli, Biglino (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
PIACENZA: Kooy 16, Berger 13, Nelli 9, Stankovic 8, Krsmanovic 8, Cavanna, Scanferla (L1), Botto 1, Fei, Paris. N.E. – Tondo, Copelli, Pistolesi, Fanuli (L2). All. Andrea Gardini e Massimo Botti.
NOTE – Spettatori 3’147.
Durata set: 31’, 25’, 31’, 21’.
Arbitri – Andrea Puecher (PD) ed Umberto Zanussi (TV).
SIR CONAD (b.s. 16, v. 7, muri 13, errori 7).
GAS SALES (b.s. 16, v. 3, muri 7, errori 14).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 9, 2020 19:58