Perugia: tra le ipotesi in regia c’è Benjamin Toniutti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 29, 2020 10:00
Toniutti Benjamin (Kedzierzyn-Kozle)

Benjamin Toniutti

Archiviata definitivamente la coppa Italia i block-devils si preparano ad indossare nuovamente la maglia della massima rassegna europea per club. È tutto pronto alla Sir Sicoma Monini Perugia che domenica vola in Russia con un trasferimento che avrà durata di circa undici ore e che sarà diviso in due tratte, con scalo a Mosca. Una trasferta che somiglia ad un ritiro per gli umbri che saranno lontani da casa per cinque giorni, il ritorno è in programma giovedì. Alla vigilia della trasferta parla il libero Massimo Colaci: «È un quarto di finale continentale, quindi evidentemente di una partita ricca di insidie, difficile da affrontate e con un viaggio lungo e complicato. Secondo me qualcuno non ha capito bene il valore dell’avversario perché i russi sono un team di assoluto livello, completi, molto fisici, con due schiacciatori come i russi Volkov e Kliuka che sono tra i migliori in circolazione ed un libero come lo statunitense Shoji che è molto forte. Sarà importante il match d’andata. Avere il ritorno in casa è buon vantaggio, ma certamente fare risultato in trasferta sarebbe già un bel passo per andare avanti. Veniamo da una coppa Italia che ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca, ma sinceramente a me ha lasciato anche tanta consapevolezza perché ci siamo espressi su ottimi livelli contro Modena e su buoni livelli contro Civitanova Marche. La finale è stata una partita combattutissima, sono chiaramente dispiaciuto e rammaricato per il risultato, ma consapevole che possiamo raggiungere un livello di gioco molto alto e che abbiamo ancora del margine. Nello sport si vince e si perde, la cosa importante è dare sempre tutto e rendere merito all’avversario quando nella singola partita è più bravo di te. La competizione nazionale è ormai alle spalle, ci tuffiamo in quella europea alla quale teniamo moltissimo e dove vogliamo arrivare in fondo». Nel frattempo il direttore sportivo Stefano Recine si sta muovendo in varie direzioni per trovare il sostituto di De Cecco in regia e per ingaggiare un centrale di alto livello. La conferma di Marko Podrascanin è infatti incerta. Si dice che il club bianconero avesse contattato Lisinac, che invece è stato confermato a Trento, ma ora si deve guardare dalla controfferta che i dolomitici hanno fatto al popolare Potke. Sul versante regista Mossa de Rezende ha chiuso la porta al suo ingaggio dichiarando ufficialmente il suo ritorno in Brasile, in prima fila c’è Dragan Travica, ma un sondaggio dovrebbe essere stato fatto anche per il francese Benjamin Toniutti che ha un contratto coi polacchi del Kedzierzyn-Kozle e che potrebbe essere incontrato nella semifinale di champions league se la sua squadra e quella perugina supereranno il primo turno dei play-off. La soluzione con palleggiatore italiano potrebbe aprire scenari diversi per la questione stranieri, radio mercato dice infatti che una offerta era stata fatta al francese Earvin Ngapeth che pare indeciso ma orientato a rinnovare a Kazan.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 29, 2020 10:00