Perugia va avanti a tutto gas a Lisbona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 13, 2020 23:07
Leòn Wilfredo (attacco)

Sir Sicoma Monini Perugia in attacco con lo schiacciatore Wilfredo Leòn

Resta protagonista la champions league maschile che regala nella quinta giornata la qualificazione per la seconda fase alla Sir Sicoma Monini Perugia. La trasferta portoghese si archivia positivamente, lasciando imbattuta la formazione bianconera che aveva già conquistato matematicamente il primo posto del girone prima di scendere in campo (i francesi del Tours hanno vinto tra le mura amiche sui polacchi del Varsavia). I block-devils, privi di Atanasijevic rimasto a casa per riposare, centrano il successo sulla Benfica Lisbona che, davanti al pubblico amico si è mostrata pimpante ed ha provato a giocare tutte le sue carte. Una partita che ha visto comunque gli umbri giocare con la massima concentrazione, tenendo ben presente che l’obiettivo principale rimane quello della testa di serie migliore per la seconda fase. In questo senso il club del presidente Sirci può dirsi pienamente soddisfatto, adesso infatti il traguardo è quasi matematico. Ma la notizia del momento è l’eliminazione di Kazan che ha subito la terza sconfitta su cinque gare ed è tagliata fuori dai quarti di finale. Il primo parziale cambia inizialmente più volte la conduzione (7-7). Qui è l’attacco dei locali a produrre la prima accelerazione (10-7). Heynen toglie Plotnytskyi ed inserisce Taht, ma è il muro di Leòn e Podrascanin a permettere un recupero (16-15). Il doppio cambio con Zhukouski e Lanza non migliora il punteggio anche per colpa di un clamoroso abbaglio degli arbitri che in un challenge visionano un’azione totalmente diversa ed assegnano il punto ai locali che poi allungano sfruttando il nervosismo altrui (21-16). Nel momento più difficile la battuta di Taht provoca errori tra gli avversari con un rapido aggancio (21-21). Finale incandescente con occasioni da ambo le parti e vantaggio siglato da Leòn. Alla ripresa i padroni di casa affidano la regia a Pinheiro, si riprende a combattere con equilibrio sostanziale (6-6). De Cecco trova le mosse giuste per allungare (9-12). Reis Lopes si è esalta e trascina la sua squadra alla rimonta che si concretizza sul 18-18. Nel finale rientra Plotnytskyi, poi va in battuta Leòn che affonda i suoi colpi, un suo ace ristabilisce il divario (19-22). Il raddoppio arriva per una infrazione a rete. Il terzo frangente vede restare in campo Plotnytskyi da opposto, i perugini schiacciano sul pedale del gas ed un suo muro vale il 2-6. Non demordono i lisboneti che sono sorretti da un buon Soares (8-9). Qualche regalo impedisce di creare il gap e Lopes sale in cattedra rovesciando (19-16). Lanza rientra e inchioda palloni pesanti, ma tre errori consecutivi complicano il lavoro (23-18). Ad accorciare le distanze è Soares. Quarto parziale con Hoogendoorn e Lanza dall’inizio e punteggio in bilico sino al 13-13. Hoogendoorn va sui nove metri e opera lo strappo (13-21). Un rilassamento non pregiudica l’affermazione.
BENFICA LISBONA – SIR SICOMA MONINI PERUGIA = 1-3
(24-26, 21-25, 25-22, 17-25)
LISBONA: Oliveira 12, Lucas Gaspar 9, Soares 8, Reis Lopes 7, Wohlfahrtstatter 6, Da Silva Violas 1, Casas (L1), Lopes 10, Araujo Pinheiro 4, Aleixo 2, Honore. N.E. – Guerreiro, Sinfronio, Simoes (L2). All. Marcel Matz e Rodrigo Barroso.
PERUGIA: Leòn 21, Podrascanin 9, De Cecco 7, Plotnytskyi 5, Hoogendoorn 5, Ricci 3, Colaci (L1), Lanza 6, Taht 5, Zhukouski 1, Russo. N.E. – Piccinelli, Biglino (L2). All Vital Heynen e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 1’229.
Durata dei set: 35’, 27’, 31’, 24’.
Arbitri – Goran Gradinski (SRB) ed Andrei Zenovich (RUS).
BENFICA (b.s. 23, v. 6, muri 4, errori 13).
SICOMA (b.s. 16, v. 12, muri 11, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 13, 2020 23:07