Perugia, uomini ancora vincenti con Padova

Redazione Sportiva
By Redazione Sportiva Febbraio 2, 2020 20:15

Sir Safety Conad Perugia vs Kioene Padova, 5^ giornata di ritorno.. Foto: Michele Benda

Nella quinta giornata di ritorno in SuperLega, la Sir Safety Conad Perugia batte la Kioene Padova in quattro set. Colaci aveva avvisato alla vigilia che sarebbe stata una gara diversa rispetto quella vinta in Coppa Italia e così è stato. I patavini hanno sfruttato i momenti positivi nei primi due set per impensierire i bock devils. Viceversa i padroni di casa sono usciti nella seconda parte di gara, dopo aver sistemato i problemi avuti a muro. Heynen schiera il suo sestetto migliore, quindi De Cecco in diagonale con Atanasijevic, Lanza e Leon schiacciatori di banda, centrali Ricci e Podrascanin, libero Colaci. Baldovin gli risponde con il cubano Hernandez opposto a Travica, il giapponese Ishikawa in posto 4 in coppia con Randazzo, Volpato e Polo in posto 3 e Danani libero. I block devils cercano da subito di forzare il servizio con alterne fortune. Atanasijevic, fresco di rinnovo, si mette in evidenza dai nove metri (5-5). Un primo parziale che continua a viaggiare in equilibrio (14-14), tocca a Volpato con un muro vincente aprire il break (19-21) e spedire i padroni in casa al timeout. Hernandez sbaglia l’attacco e riporta la parità (21-21), poi è Perugia a trovare lo spunto finale col solito Leon che chiude. Si riparte ed Ishikawa piazza un muro vincente (6-7) ed il successivo errore di Lanza in attacco consiglia Heynen a chiedere i trenta secondi (6-8). Neanche l’ingresso di Russo per Ricci risveglia i block devils (8-13), i bianconeri si trovano spesso a forzare il colpo in attacco ed a muro sono poco efficaci (11-18). Un finale di set con ospiti protagonisti ed il match torna in parità. Heynen lascia Russo in campo nel terzo set, ma è Polo a firmare un muro ad uno vincente (7-8). Si viaggia sul filo della parita’ finche’ Leon non mura Ishikawa (17-14) e crea il gap che sarà cementato successivamente da Podrascanin lanciando la Sir alla conquista del 2-1. Cede Padova nell’ultimo atto della gara, i block devils ora hanno alzato i ritmi, soprattutto a muro la squadra è più incisiva. Certo Leon dai nove metri (15-10) e’ efficace ed il vantaggio rimane fino alla fine.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – KIOENE PADOVA = 3-1

(25-23, 19-25, 25-20, 25-21)

PERUGIA: Leòn 19, Podrascanin 15, Atanasijevic 13, Lanza 8, De Cecco 2, Ricci 1, Colaci (L1), Russo 5, Plotnytskyi 1, Piccinelli, Zhukouski, Taht. N.E. – Hoogendoorn, Biglino (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.

Padova: Ishikawa 16, Hernandez 16, Randazzo 10, Polo 10, Volpato 5, Travica 3, Danani La Fuente (L1), Casaro, Barnes, Cottarelli. N.E. – Bottolo, Canella, Fusaro, Bassanello (L2). All. Valerio Baldovin e Andrea Zappaterra.

Arbitri: Roberto Boris (PV) e Frederick Moratti (FR).

SIR (b.s. 20, v. 9, muri 7, errori 9).

KIOENE (b.s. 22, v. 3, muri 6, errori 8).

Commenti

comments

Redazione Sportiva
By Redazione Sportiva Febbraio 2, 2020 20:15