Emanuela Papadia: «Ora niente è più scontato»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Marzo, 2020 10:00
Papadia Emanuela (polo)

Emanuela Papadia

Non si muove un capello, la pallavolo umbra incrocia le dita, insieme a tutta l’Italia, all’Europa, al Mondo. La speranza è che tutto passi ma i club come la Ellera Volley non si sottraggono da esprimere un pensiero sulla situazione. È il direttore sportivo Emanuela Papadia a farlo: «Siamo tutti frastornati, sembra di vivere un film di fantascienza, in un’atmosfera tutt’altro che reale. Eravamo abituati a correre dalla mattina alla sera in ogni dove senza mai fermaci a riflettere… abbiamo dato per scontato tanto, tutto. La passione di una vita, quella a cui sono anni che dedichiamo il nostro tempo libero, quella che ci lega a tante altre persone, quella che ci fa arrabbiare ma che ci regala anche tante soddisfazioni, oggi ci è stata tolta… d’un colpo ci manca tutto, la terra sotto i piedi. Per il bene nostro, dei nostri cari, delle persone anziane e di quelli più fragili dobbiamo rinunciare a tanto, può essere in occasione per riflettere e per dare importanza a tutte le cose che abbiamo dato per scontato e per normali, come un allenamento, una partita, l’abbraccio di una compagna, il sorriso di una bambina con il pallone giallo da minivolley in mano. La nostra società sportiva vuole stare virtualmente vicina alle nostre atlete e alle loro famiglie e ci facciamo l’augurio che tutto possa ricominciare dopo il 3 aprile… se così non fosse aspetteremo ancora e ancora, ma alla fine ce la faremo e torneremo tutti alla nostra grande passione sportiva, quella della pallavolo. Festeggeremo insieme la riapertura delle palestre come si festeggia l’arrivo del nuovo anno, magari scambiandoci una stretta di mano e un abbraccio. Per quanto riguarda il prosieguo della stagione, se dovessimo riprendere il 3 aprile, sia Fipav, sia Centro Sportivo Italiano, siamo sicuri che troveranno il modo di proseguire nel migliore dei modi, ad esempio per la serie C femminile immagino potranno essere previsti  turni infrasettimanali e scalare le giornate rimanenti più avanti, per ‘fortuna’ quest’anno il campionato era breve e andando un po’ lunghi potrebbe essere ugualmente fattibile; in caso contrario, se questa emergenza durasse di più, potrebbe esserci qualche problema nella ripresa dei campionati come da indizione; ma in questo caso, la ripresa dei campionati passerebbe in secondo piano rispetto al problema più grande della sicurezza e della salute di tutti noi! Ma siamo sicuri che Tutto andrà bene! Noi rimaniamo a casa»!

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Marzo, 2020 10:00