Filippo Pochini: «Ho fiducia ma serve senso civico»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 11, 2020 09:00
Pochini Filippo (Mondovì)

Filippo Pochini

Che la situazione del momento sia critica anche per lo sport è certo, il Coronavirus ha avuto il potere di dividere in due la penisola, con zone rosse che sono state sottoposte a condizioni di comportamento più restrittive ed altre nelle quali si è potuto ragionare sui cambiamenti da recepire. È altrettanto certo che, a seconda del luogo di residenza, la settimana scorsa è stata vissuta in maniera contrastante. A Mondovì, in terra piemontese, tutto è scorso via abbastanza tranquillo nella squadra di serie A2 maschile, lo conferma il giocatore perugino Filippo Pochini: «Stiamo vivendo una situazione alquanto complicata e piuttosto confusionaria, con programmi che cambiano giorno dopo giorno. Nonostante ora tutta Italia è stata dichiarata zona rossa qui a Mondovì non si sono ancora registrati casi di infezione e quindi si percepisce una calma apparente. Ci sono opinioni contrastanti a riguardo ma credo che la cosa migliore sia adeguarsi alle regole imposte dal governo e limitare assolutamente che questo virus si propaghi. La nostra società sportiva sta adottando tutte le misure cautelari necessarie, i dirigenti si riuniscono per capire il da farsi. Per quanto riguarda la stagione pallavolista credo sia stata più che positiva, parlerei quasi di miracolo sportivo. A tre giornate dalla fine della stagione regolare siamo a più dodici dalle ultime, tutto ciò dopo un inizio con nove partite perse di seguito e mezza squadra che se ne è andata. Questo però adesso conta poco, aspettiamo fiduciosi che le cose si sistemino per tornare alla vita regolare. Da parte mia ho massima fiducia alle autorità incaricate per sanare questa epidemia e confido anche nel buon senso civico di noi cittadini italiani. Spero di tornare presto nella mia Umbria».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 11, 2020 09:00