Giulia Pascucci: «Rispetto le regole a Martignacco»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 9, 2020 13:00
Pascucci Giulia (Martignacco)

Giulia Pascucci

Lontano da casa si può avere una visuale diversa del mondo in una emergenza come quella del Coronavirus, chi gioca a Martignacco, in provincia di Udine, non è nella zona rossa prevista dal decreto presidenziale, ma è certamente più sensibile rispetto a chi vive in centro Italia o addirittura in meridione. L’atleta umbra Giulia Pascucci esprime il suo pensiero: «Non essendo un medico, virologo o qualunque altro membro competente non mi esprimerò su quello che è meglio fare al riguardo perché sarebbe solo l’ennesima opinione non competente. L’unica cosa che penso è che non mi sento in pericolo io come Giulia, ma sento il pericolo per tutte quelle persone più anziane, più deboli. Noi atleti, con le trasferte che facciamo a nord a sud dell’Italia, siamo potenziali veicoli del virus, ci fermiamo in autogrill e poi in albergo, e questo non va affatto bene. Spero davvero che gli organi competenti si rendano conto che tutta questa storia è un’emergenza di salute per tutti, prima che economica e tutto il resto. A nessuna giocatrice piace rimandare partite e non sapere quando la situazione tornerà regolare, ma le disposizioni sono chiare: possono giocare solo gli sport professionistici a porte chiuse. E di nuovo, per l’ennesima volta, magicamente ci trasformiamo in professioniste quando fa comodo, per tutto il resto (contributi, gravidanze, infortuni) rimaniamo dilettanti che è meglio per tutti. Per quanto riguarda la mia squadra abbiamo preso tutte le misure necessarie: allenamenti a porte chiuse, medici a disposizione nel caso in cui qualcuna di noi abbia qualche sintomo e soprattutto, a mio avviso cosa più importante, cerchiamo il più possibile di rimanere a casa, cosa che al momento dovrebbero provare a fare tutti zone rosse e non, per superare al più presto questa crisi e far rialzare pian piano il nostro bellissimo paese».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 9, 2020 13:00