Marko Podrascanin: «Ottima Perugia in un match difficile»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 5 Marzo, 2020 10:30
Podrascanin Marko (attacco)

Sir Sicoma Monini Perugia in attacco con il centrale Marko Podrascanin

Stanno rientrando dalla trasferta vittoriosa in terra russa gli uomini della Sir Sicoma Monini Perugia che, pur perdendo un set, sono rimasti imbattuti nella champions league maschile. Una prestazione di sostanza quella dei block-devils che, pur non al meglio della condizione, hanno espugnato il fortino di Novy Urengoy nel quale nessuno era riuscito a vincere nei match internazionali. La caratura tecnica dei russi, unita alla faticosa trasferta che le squadre continentali devono affrontare, avevano reso inattaccabile lo Sport Palace Zvezdniy fino a ieri. A riuscire nell’intento di violare la tana siberiana sono stati i bianconeri che hanno registrato una prestazione di alto livello. Lo ha sottolineato l’allenatore Vital Heynen: «Stavolta era davvero importante vincere in Russia. Non era facile, c’erano tante componenti che potevano influenzare la squadra come il viaggio molto lungo, il fuso orario, il freddo e qualche giocatore non al 100%. Ma i ragazzi sono stati molto bravi, hanno giocato di squadra contenendo il numero degli errori e facendo un passo importante per il passaggio alla semifinale di champions league. Sono davvero contento. Non parlo spesso di singoli giocatori, ma devo dire che oggi i nostri centrali Russo e Podrascanin hanno fatto un lavoro eccellente in battuta ed in attacco». In effetti il rendimento dei due posti-tre perugini è stato quasi impeccabile, con due set perfetti e un dato finale eloquente, 77% per il siciliano che ha messo a terra dieci attacchi su tredici, mettendo a terra tre muri, 83% per il serbo che ha inchiodato dieci primi tempi su dodici, mettendo la firma su due muri e su due ace.

Podrascanin Marko (mvp)

Marko Podrascanin premiato come mvp del match

Questo il commento a caldo del centrale Marko Podrascanin eletto miglior giocatore della partita: «È stata un’ottima partita. Credo che l’assenza di Kliuka sia stata pesante, forse è il loro giocatore più forte. Martedì prossimo avremo la gara di ritorno a Perugia e speriamo che ci sia». Come da tradizione in ambito europeo gli umbri hanno elevato la quota stranieri utilizzando a tempo pieno lo schiacciatore ucraino Oleg Plotnytskyi che ha aggiunto: «Quello a Novy Urengoy è il viaggio più lungo della stagione. Questo è stato insolito per noi con quattro ore di differenza di fuso orario. È stato difficile adattarsi e il gioco non è stato facile. Ma per fortuna siamo riusciti a giocare come previsto. Tutti hanno dato il 100%. Quella della Fakel è un’ottima squadra e non puoi mai rilassarti quando giochi contro di loro, perché possono immediatamente punirti».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 5 Marzo, 2020 10:30