Perugia: attacco e battuta gli anelli deboli delle donne

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 21, 2020 12:00
Montibeller-Cecchetto

Rosamaria Montibeller e Giada Cecchetto (foto Maurizio Lollini)

Le decisioni di porre termine alla stagione agonistica della pallavolo che i vertici federali hanno adottato si sono ripercosse nelle squadre che progressivamente hanno visto le proprie atlete abbandonare la Bartoccini Fortinfissi Perugia di serie A1 femminile. Nessuno ha potuto salutarle, se non virtualmente, e magari non sarà più possibile in futuro. Le ultime ad aver preso la via di casa sono state Veronica Angeloni, Eleonora Bruno, Luisa Casillo, Aleksandra Crncevic, Ilaria Demichelis e Giulia Mio Bertolo. Le uniche rimaste ancora nell’appartamento perugino sono Giada Cecchetto e Sara Menghi, che attendono sviluppi sui propri luoghi di residenza. Al momento che il campionato è stato fermato le perugine occupavano il penultimo posto della classifica con 4 partite vinte e 15 perse, 27 set conquistati e 51 ceduti, le umbre inoltre avevano messo a segno 1563 punti e ne avevano subiti 1761. Ad analizzare le statistiche della formazione allenata da Fabio Bovari si evidenzia che le uniche due atlete ad aver giocato tutte le partite sono state capitan Angeloni e Montibeller, ma tutte le altre hanno avuto spazio quasi sempre; Bidias e Raskie hanno diciotto presenze; Casillo, Cecchetto e Menghi diciassette; Lazic sedici; Strunjak quindici. Le uniche ad aver giocato di meno sono Mio Bertolo (10) e Bruno (7) che sono state afflitte da problemi fisici; nonché Pascucci (8) e Taborelli (5) che hanno cambiato casacca a stagione in corso. Se si analizza il rendimento di squadra nei numeri elaborati dalla Lega si vede che i punti critici del gioco sono individuabili in due fondamentali. La battuta dove l’efficacia globale è stata di 0,73 punti ad ogni set, il peggiore dopo Caserta. L’attacco dove l’incisività è stata del 35,8% che corrisponde alla peggior prestazione della massima categoria. Le note positive sono state certamente l’opposta brasiliana Rosamaria Montibeller una delle migliori realizzatrici del campionato e la libero Giada Cecchetto che in seconda linea si è davvero espressa su altissimi livelli. Ormai in archivio questa annata agonistica terrà in archivio una curiosità, le magliette nere sono l’unica squadra ad aver battuto le campionesse del mondo di Conegliano Veneto che avevano dominato la stagione (tre trofei vinti e una sola sconfitta su trentasei gare ufficiali), una gara però che fu giocata senza le titolari dal team iridato. Numeri freddi ma che possono dare un indirizzo sui comparti dove si deve migliorare per il futuro.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 21, 2020 12:00