Filippo Lanza è destinato a lasciare Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 28, 2020 08:00
Lanza Filippo

Filippo Lanza (foto Michele Benda)

La situazione è ancora fumosa nella superlega maschile di pallavolo ma le squadre migliori hanno già completato i loro organici. La Sir Safety Conad Perugia deve comunque sistemare un ultimo tassello dato che le intenzioni che prima erano state solamente captate adesso si sono fatte concrete con dichiarazioni rilasciate durante un programma web dal d.s. Stefano Recine pochi giorni fa: «Lo schiacciatore Filippo Lanza è in uscita per una scelta tecnica». I tifosi meno avveduti sono rimasti sorpresi, anche in virtù di quanto il giocatore veneto aveva scritto sui suoi profili social dopo che la voce aveva cominciato a circolare: «Quando indossai per la prima volta questa maglia promisi a me stesso e alla città di Perugia di lottare fino alla fine per ogni trofeo in palio. Ancora oggi il fuoco che brucia dentro la mia anima è vivo e fremente per conquistare quella promessa. Ho ancora un’altra chance per vincere insieme e non voglio perderla. Non credete a ciò che scrivono ma sognate con me la prossima vittoria». Adesso più che mai è chiaro che le intenzioni delle due parti differiscono tra loro. Come già accaduto in qualche altro caso del recente passato la situazione necessiterà di una svolta e l’ipotesi più probabile è che le strade si dividano. Il punto però è che l’atleta ventinovenne ha un accordo firmato ancora per una stagione e non intende rinunciarci, benché paia destinato a fare panchina nella prossima annata agonistica. D’altronde il club bianconero ha manifestato chiaramente l’intenzione di voler schierare accanto al fenomeno Leòn l’emergente Plotnyskyi e quindi sarebbe ben contento di disfarsi di un contratto oneroso per un giocatore di valore ma che con tutta probabilità scalderà la panchina. Di certo per trovare una sistemazione al ‘Pippo’ nazionale c’è bisogno di trovare una società sportiva che sia disposta ad accollarsi un impegno finanziario abbastanza sostanzioso (poco meno di 300’000 euro dicono i ben informati, ndr) e dunque con la crisi determinata dalla pandemia mondiale non è nemmeno semplice. Più probabile che possa esserci all’estero un qualche interesse, ma qualcosa vorrà pur dire se il non più giovane Lanza non ci è mai andato. Dopo due anni, insomma, pare che Perugia abbia cambiato le sue idee. Se nel 2018 aveva fatto carte false per averlo, pagando a Trento anche una cospicua buonuscita, adesso si prospetta all’orizzonte l’eventualità di dovergli trovare una squadra e magari pagare parte del compenso per coprire l’accordo a lui spettante. Anche il procuratore dell’atleta Luca Novi è intervenuto a riguardo: «Ci hanno detto che la questione era di carattere tecnico, ma dal mio punto di vista è solo una questione di carattere economico. Vogliono penalizzare un giocatore per salvare la posizione degli altri. Ad ogni modo per qualsiasi accordo che preveda la partenza del giocatore prima della scadenza del contratto ci vuole anche il suo consenso. Quindi per noi non è in uscita, poi è chiaro che ci stiamo guardando attorno ma il momento non è dei migliori».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 28, 2020 08:00