Roberto Russo: «Cresco con Perugia e sogno le Olimpiadi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 12, 2020 10:00
Russo Roberto

Roberto Russo

Un’ascesa repentina. Dopo una esperienza nelle giovanili del Club Italia ha ricevuto la chiamata della nazionale maggiore per i Giochi del Mediterraneo, dove da titolare ha vinto nel 2018 la medaglia d’oro. Nel contempo ha scalato le categorie arrivando in superlega dove ha potuto misurarsi con i migliori atleti della disciplina. Nel 2019 gli azzurri convocano Roberto Russo a tutti gli eventi più importanti: «Prima c’è stata la Volleyball Nations League, poi il torneo di qualificazione olimpica a Bari, poi l’Europeo in Francia e ancora la World Cup in Giappone. Sono stato per quattro mesi in giro per il mondo a rappresentare il mio paese. Non mi aspettavo davvero di ricevere tutta questa fiducia, ero solo al mio primo anno in superlega, ma ho dato il meglio di me. L’emozione più grande è stata sicuramente quella di Bari, dove abbiamo vinto il torneo e staccato il pass per Tokyo 2020. Ho giocato in due delle tre partite decisive e stare in campo con una posta in palio così grande e sentire il tifo caloroso del pubblico di casa ha reso tutto ancora più bello». Dopo avere contribuito alla qualificazione ai Giochi Olimpici, adesso il sogno è quello di essere protagonista dell’appuntamento rinviato all’estate prossima. «Sicuramente so che se le convocazioni fossero state in questo periodo io sarei stato in lizza per andare. I centrali nel giro della nazionale sono tanti e forti, ma mi sarei giocato un posto con loro. Adesso bisogna aspettare, questo sarà un anno in cui farò ancora più esperienza e mi farò trovare pronto». Nell’attuale stagione di superlega, definitivamente chiusa a causa dell’emergenza sanitaria, ha vestito la maglia della Sir Safety Conad Perugia, vincendo la supercoppa italiana, ed in questi giorni è tornato a casa dalla sua famiglia a Partinico. «In estate quando non sono impegnato con la nazionale mi piace sempre tornare in Sicilia per andare al mare e poi sono molto legato a Palermo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 12, 2020 10:00