Sebastian Solé: «A Perugia giocherò in un team fortissimo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 9, 2020 13:00
Solé Sebastian (Verona)

Sebastian Solé

Tempo di ufficializzazioni alla Sir Safety Conad Perugia che conferma le voci di mercato che erano circolate nell’ambiente e di cui avevamo già dato notizia da qualche settimana. Nel reparto dei centrali, accanto ai confermati Russo e Ricci, arriva l’argentino Sebastian Solé: «Sono contentissimo, non ho avuto il minimo dubbio appena si è prospettata questa opportunità. La trattativa in realtà è stata veloce, ho sempre avuto l’ambizione di puntare in alto, ho sempre avuto voglia di tornare a lottare per il campionato e quindi cercavo un’occasione come Perugia, una squadra che da tanti anni è al vertice. Perciò l’ho colta al volo, sono orgoglioso e spero di giocarmela nella miglior maniera possibile. Con la mia famiglia abbiamo sempre voluto stare in Italia. Poi questo è il campionato più bello, qui si gioca con e contro i migliori, ogni anno tante squadre vogliono essere protagoniste. Giocare qui è l’ambizione di ogni pallavolista, ovviamente anche la mia e poterlo fare a Perugia per lottare per vincere è una grande cosa. Non vedo l’ora di venire e di cominciare». Dopo tante volte da avversario il giocatore sudamericano potrà avere l’urlo dei tifosi bianconeri dalla sua parte. «Ho giocato tante volte a Perugia da avversario e ho sempre fatto una gran fatica (due vittorie su tredici gare giocate a Pian di Massiano per lui, ndr). Si usciva dallo spogliatoio e c’era un gran casino da subito, tutto il palazzetto era infiammato. Comunque devo dire che anche da rivale era sempre bello giocare al Pala-Barton perché è un ambiente motivante. Certamente averlo a favore sarà bellissimo. C’è stato qualche cambiamento ma la base è più o meno sempre quella. Giocherò con giocatori fortissimi ed esperti. Lanza e Colaci li conosco bene dai tempi di Trento, Atanasijevic è mio coetaneo e giochiamo contro dal 2009, anche contro Leòn ho giocato tante volte. Sarà bello ora lottare insieme dalla stessa parte del campo. Heynen sta facendo ottime cose sia a Perugia che con la nazionale polacca, sono curioso di lavorare con lui. E naturalmente sono a disposizione, voglioso di crescere e pronto a dare il mio contributo. Chiaramente ho sentito De Cecco in questo periodo. Lui è stato tanti anni a Perugia, mi ha detto che troverò persone fantastiche e che mi innamorerò della città, mi ha parlato molto bene di tutto e di tutti e mi ha dato anche dei consigli». Nativo di Rosario (classe 1991) per 202 cm. l’atleta è alla sesta stagione nella superlega italiana, quattro con la maglia di Trento e le ultime due con quella di Verona. Il tutto intervallato dagli inizi in patria con il Rosario ed il Bolivar e da una stagione in Brasile con il Funvic. Punto fisso dal 2009 della nazionale albiceleste, prima juniores e poi seniores, soprattutto in Italia ha maturato e messo in evidenza le sue enormi qualità sottorete che ne fanno centrale fenomenale a muro e dotato di un primo tempo veloce e ficcante. Uno scudetto, una supercoppa italiana ed il premio di miglior centrale della champions league 2016 con la maglia di Trento nel suo personale palmares.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 9, 2020 13:00