Pallavolo San Giustino completa i quadri tecnici

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 2, 2020 10:00
Bruschi-Giulietti-Piomboni

Fabrizio Bruschi, Althea Giulietti e Gaia Piomboni

La Pallavolo San Giustino ha scelto lo staff tecnico del settore giovanile; un organico di grande competenza, che la società stessa ha ritenuto fondamentale rafforzare con elementi di qualità. Questo obiettivo raggiunto dopo appena un anno dalla nascita della realtà sangiustinese, dimostra il grande interesse che la società sportiva rivolge ai giovani atleti. Accanto ai confermatissimi Benedetti e Boncompagni, che hanno lavorato con impegno, dedizione e professionalità, entrano a far parte ufficialmente Bruschi, Giulietti e Piomboni. Fabrizio Bruschi, nuovo direttore tecnico del settore giovanile, coach di grande esperienza, ha intrapreso la sua carriera nel 1979, divenendo nel 1984 allenatore di terzo grado. Per diversi anni è tato protagonista in Alta Valle del Tevere, passando da Sansepolcro, dove ha portato la squadra under 14 maschile alle finali interregionali, a Città di Castello, partecipando con i sui ragazzi alle finali nazionali. I suoi orizzonti si sono estesi ad Arezzo e Cortona, per tornare poi nella sua città natale, Città di Castello, per allenare quindici anni il minivolley. Dopo una parentesi calcistica di otto anni nel tifernate, gli ultimi due anni si è dedicato alla categoria under 12 femminile di San Giustino: «Sono contento di essere stato inserito in questo contesto. Entrando a far parte di questo progetto ho capito che abbiamo la stessa visione dell’attività giovanile. L’obiettivo è quello di riuscire a dare a tutti gli iscritti la possibilità di ottenere il massimo dalle proprie capacità. Parola d’ordine rispetto di sé stessi. Sarà importante riuscire a coniugare i concetti di impegno e divertimento, Ci piace pensare che siano raggiungibili». Althea Giulietti, ex giocatrice umbertidese, ha intrapreso la carriera da allenatrice negli ultimi sei anni. Ha esordito affiancando Francesco Moretti, per poi proseguire il suo percorso alla San Giustino Volley, quattro anni fa, allenando dal minivolley alla categoria under 13; contemporaneamente ha mantenuto il suo impegno anche ad Umbertide. Da due anni a questa parte si è dedicata alle giovani del San Giustino Volley. L’anno scorso ha deciso di lasciare il campo da giocatrice per concentrarsi completamente al ruolo di coach: «Sono contenta di continuare il percorso in questa zona. La società si interessa molto al settore giovanile. C’è un bel progetto dietro. Credo sia importante che la crescita dei ragazzi avvenga attraverso lo sport, divertendosi. I risultati poi si vedranno, mano a mano». Gaia Piomboni, centrale a San Giustino, Urbino e nella scorsa stagione a Sansepolcro, si è avvicinata al ruolo di allenatore affiancando Laura Boncompagni nel minivolley. Inizialmente una sfida che è diventata poi una vera passione: «Spero di far capire che la pallavolo non è solo un gioco, ma qualcosa di più. Qualcosa che serva nella vita, per crescere, per aiutare ad affrontare le difficoltà. Spero di essere in grado, la mia priorità è il divertimento».
(fonte Pallavolo San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Luglio 2, 2020 10:00