Una piccante Perugia anestetizza Vibo Valentia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 30, 2020 22:33
Ter Horst Thijs (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con lo schiacciatore Thijs Ter Horst (foto Michele Benda)

È subito vittoria per la Sir Safety Conad Perugia che tiene fede al pronostico della superlega maschile e, nella prima giornata del nuovo campionato, rifila un sonoro tre a zero alla malcapitata Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Vittoria che potrebbe sembrare scontata per i block-devils ma che dopo il successo nella supercoppa italiana poteva non essere così facile come il pronostico a bocce ferme lascerebbe immaginare. I bianconeri hanno dimostrato di avere quella fame che serve per inseguire altri e ben più preziosi obiettivi con un gioco pungente che ha messo pressione e stretto alle corde gli ospiti grazie ad un Oleh Plotnytskyi straordinario, premiato mvp della partita. Prima del fischio d’inizio della gara applauditissimo Wilfredo Leòn a cui è stato consegnato il premio di miglior schiacciatore della scorsa stagione. Ma niente giro di campo con il trofeo della supercoppa per capitan Aleksandar Atanasijevice compagni. I padroni di casa partono con Ter Horst titolare nel ruolo di opposto ma a scattare meglio dai blocchi sono i rivali che vanno avanti di due lunghezze sfruttando la buona vena di Chinenyeze (2-4). I calabresi accusano subito dopo il servizio potente di Leòn che rovescia (6-4), ma non si perdono d’animo e col muro di Chinenyeze e gli attacchi di Drame Neto riprendono il comando ancor più convinti (11-15). Con pazienza e rischiando qualcosa dai nove metri gli umbri rimontano sfoderando un efficace Ter Horst e sorpassano (20-18). Il finale è allo sprint, ci sono occasioni di chiudere per entrambi ma a farcela sono gli umbri che trovano con Ter Horst l’ennesimo ace, il sesto della frazione d’apertura. Nella seconda frazione di gioco a rompere l’inerzia sono ancora Ter Horst e Plotnytskyi che accelerano, il turno di servizio di Travica consolida (12-8). Cala la tensione agonistica in campo e i perugini finiscono per compiere tre errori consecutivi, sbagliando anche due richieste di video-chek, che rimettono in corsa i rivali (17-16). Basta qualche stoccata dai nove metri per ristabilire i valori e Plotnytskyi appone il sigillo del raddoppio. Il terzo parziale si mette in salita con Drame Neto e Rossard che incidono (10-15). La battaglia si fa più nervosa e l’ingresso di Vernon-Evans non riesce a ricucire lo strappo (17-22). Con Leòn a fondo campo riprendono pigolo i perugini, tre ace ed aggancio (22-22). Girandola di sostituzioni nel finale ed è ancora Plotnytskyi a chiudere mandando tutti sotto la doccia.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA = 3-0
(35-33, 25-20, 26-24)
PERUGIA: Leòn 21, Plotnytskyi 15, Ter Horst 14, Ricci 6, Solé 5, Travica, Colaci (L1), Vernon-Evans 3, Zimmermann, Sossenheimer, Piccinelli. N.E. – Atanasijevic, Biglino, Russo (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
VIBO VALENTIA: Drame Neto 14, Rossard 13, Chinenyeze 12, Almeida Cardoso 8, Cester 5, Saitta 3, Rizzo (L1), Chakravorti, Dirlic, Gargiulo. N.E. – Defalco, Fioretti, Corrado, Sardanelli (L2). All. Valerio Baldovin e Francesco Guarnieri.
NOTE – Spettatori 573.
Durata dei set: 43’, 27’, 34’.
Arbitri – Stefano Caretti (RM) e Stefano Cesare (RM).
SIR (b.s. 11, v. 14, muri 4, errori 11).
CALLIPO (b.s. 17, v. 1, muri 5, errori 5).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 30, 2020 22:33