Veronica Angeloni: «A Perugia manca il campo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 1, 2020 08:00
Angeloni Veronica (sguardo)

Veronica Angeloni (foto Maurizio Lollini)

L’ostacolo si è rivelato arduo nella gara d’esordio della massima categoria di pallavolo per la Bartoccini Fortinfissi Perugia che è apparsa in ritardo rispetto a Novara nel turno preliminare della supercoppa italiana. Bisogna d’altra parte tenere in considerazione che le piemontesi hanno fatto investimenti ben superiori ed hanno obiettivi più elevati rispetto alle magliette nere, non desta dunque stupore il fatto che si siano imposte pur senza schierare la miglior formazione. Certo è che bisognerà riflettere sulla differenza emersa per cercare di inquadrare gli aspetti in cui le umbre devono recuperare rispetto alle migliori della serie A1 femminile. Queste le dichiarazioni di capitan Veronica Angeloni a fine partita: «Penso che ci manchi ancora il ritmo di gara sulle gambe, questo è palese, dopo due set siamo calate fisicamente e di conseguenza anche mentalmente abbiamo diminuito, quando non ci siamo arrivate più con il fisico ci siamo un po’ destabilizzate. Era una partita importantissima che però è arrivata all’improvviso, le indicazioni che abbiamo avuto sono preziose e ci dicono che dobbiamo ancora lavorare tanto. Mi aspetto una buona stagione perché siamo una squadra forte composta da grandi atlete che hanno molta esperienza, è il secondo anno che indosso la maglia di questo club e sono orgogliosa di essere il capitano di questa formazione. Sono convinta che ci serve ancora del tempo per lavorare ma credo fermamente che sapremo dimostrare il nostro valore sul campo». Ora ci sono tre settimane di tempo per affinare la condizione e ritrovare l’abitudine al ritmo gara, il 20 settembre ci sarà l’esordio casalingo in campionato contro Chieri.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 1, 2020 08:00