Wilfredo Leòn: «Perugia deve spingere forte»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 16, 2020 08:00
Leòn Wilfredo (allenamento)

Wilfredo Leòn (foto Michele Benda)

Il primo passo è stato fatto, con un esordio che tutto sommato è andato meglio delle più rosee aspettative. Il tre a zero conquistato dalla Sir Safety Conad Perugia nei confronti della rivale Modena nella prima sfida della supercoppa italiana costituisce una bella iniezione di fiducia. Non è tanto il fatto di non aver lasciato alcun set agli con personalità carattere insomma quella dei block-devils, caratteristica sottolineata un po’ da tutti i protagonisti della sfida nel dopo partita. Una qualità che in questo momento è determinante per contribuire alla formazione di un gruppo nuovo ed accelerare la ricerca della massima intesa possibile. A questo punto al team bianconero è sufficiente vincere due set nella gara di ritorno per passare il turno e guadagnare la finalissima. Domenica nella città della Ghirlandina i perugini dovranno quindi rimanere concentrati per riuscire nell’intento, ma se dovessero soccombere per tre a zero o tre a uno, avranno comunque una ulteriore possibilità giocandosi la qualificazione nel golden-set di spareggio. Miglior realizzatore al debutto, tanto per cambiare, è stato lo schiacciatore cubano Wilfredo Leòn che ha commentato con parole di elogio i compagni ed il pubblico: «La gara è stata impegnativa, anche se abbiamo vinto tre a zero, sappiamo che dobbiamo lavorare ma sono molto felice della squadra. È stato emozionante vedere il pubblico sugli spalti che, nonostante la mascherina, ci hanno sostenuto cercando di compensare chi non è potuto entrare. La sfida di ritorno sarà molto impegnativa, dovremo fare meno errori, dovremo spingere dall’inizio alla fine perché solo così possiamo bissare il successo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 16, 2020 08:00