Antonio Bartoccini: «Perugia rinnovata per puntare in alto»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 9, 2020 12:00
Bartoccini Antonio

Antonio Bartoccini

Una bella boccata d’ossigeno è la vittoria colta nella terza giornata della serie A1 femminile dalla Bartoccini Fortinfissi Perugia che ha lasciato il fondo della classifica per puntare ai quartieri più nobili. Le aspettative erano alte e non hanno subito scossoni in questo difficile avvio stagionale. Le magliette nere sono fiduciose di poter mostrare i miglioramenti che servono per ritagliarsi uno spazio importante nel campionato più bello del mondo. La cartina tornasole sarà il prossimo doppio turno in trasferta che dovrà dire quale è il valore del collettivo grifone. Il presidente Antonio Bartoccini afferma: «La parentesi della prima giornata era da cancellare, abbiamo giocato molto al di sotto delle nostre aspettative, quella sconfitta è stata un fulmine a ciel sereno. Nella seconda giornata avevamo dato prova di essere in ripresa ma ancora eravamo afflitti da acciacchi fisici e non abbiamo potuto far vedere tutto il nostro potenziale. Avevo però visto gli occhi della tigre nelle ragazze nonché i miglioramenti tecnici, ci aspettavamo dunque un risultato positivo domenica scorsa. I tre punti sono arrivati in un momento delicato e ci hanno trasmesso tanta energia. Con l’organico che abbiamo schierato nell’ultima giornata possiamo dire la nostra contro quasi tutte le avversarie, siamo assolutamente fiduciosi. La nostra società ha accettato la nuova sfida con l’intento ogni anno di alzare l’asticella di qualche centimetro, nel tempo forse l’abbiamo innalzata di qualche metro. La dirigenza e lo staff sono da molti anni assieme, abbiamo la presunzione di essere capaci di apprendere per poi mettere in pratica, sappiamo che bisogna essere molto umili, è solo il secondo anno che siamo in A1 ed ovviamente ci sono tante cose nuove, dobbiamo imparare a conoscere tutte le sfumature che ci sono anche nei rapporti. Siamo un’anomalia avendo un tecnico che è anche direttore sportivo e che da undici anni segue il nostro progetto, non credo ci siano altre realtà in questa situazione, sicuramente non nella massima categoria, finché riusciremo, andremo avanti con questo assetto. In questo momento la difficoltà sono tante, in primis di ordine economico. Il gruppo della prima squadra che è composto da circa venticinque elementi deve ripetere i tamponi ogni settimana e questo è un costo non indifferente; oltre a ciò come sappiamo gli introiti del club hanno un po’ di respiro con la vendita dei biglietti, confidiamo di avere la possibilità di far entrare il pubblico nelle prossime gare interne. Abbiamo rimaneggiato molto la squadra rispetto allo scorso anno per provare a crescere, ci siamo trovati a costruire pezzo dopo pezzo un team importante, abbiamo cambiato perché di alcune giocatrici non eravamo soddisfatti e perché ci siamo resi conto che potevamo ambire ad ingaggiare nomi importanti. Ad ogni modo la dirigenza deve puntare alla sostenibilità a lungo termine, sopravvivere nei periodi difficili come questo è già un traguardo. La prossima gara sarà contro il Casalmaggiore di Montibeller, nostra ex atleta che conosciamo bene e di cui sappiamo la forza, si affronteranno due rivali che sono partite col freno tirato e che si sono sbloccate alla terza giornata, vedremo cosa dirà il campo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 9, 2020 12:00