Beatrice Agrifoglio: «Perugia non può perdere più tempo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 26, 2020 10:00
Agrifoglio Beatrice (ride)

Beatrice Agrifoglio (foto Maurizio Lollini)

Adesso è ufficialmente aperta la crisi alla Bartoccini Fortinfissi Perugia che si è arresa nello scontro diretto di fondo classifica a Bergamo ed è scivolata al penultimo posto della serie A1 femminile. Se fino a poco tempo fa si parlava di obiettivi di media classifica, strizzando l’occhio con ottimismo alla parte alta, adesso i numeri mettono di fronte ad una situazione ben diversa. La sesta sconfitta in sette gare evidenzia che la squadra è meno competitiva di quello che si pensava in una massima categoria che procede a singhiozzo per via delle partite che saltano. Ma proprio da questo punto di vista si rileva un ulteriore tasto dolente, le magliette nere sono tra le poche squadre (solo loro e Scandicci) a non averne saltata ancora nessuna. Sarà un duro esame introspettivo quello che dovrà fare l’allenatore Bovari perché la sua formazione ora deve davvero lottare per la salvezza. E poco importa se ne retrocede solo una in questo campionato che continua ad essere falsato da situazioni anomale (esclusioni e ripescaggi e struttura incompleta), perché ora il rischio è davvero elevato. Serve una sterzata immediata, serve che le atlete mostrino di valere il grosso sforzo d’investimento fatto, serve che si veda una squadra aggressiva dentro al campo. Nella girandola di sostituzioni operate sul rettangolo orobico ha trovato ampio spazio la palleggiatrice Beatrice Agrifoglio che ha evidenziato tutta la sua preoccupazione: «Abbiamo fatto i primi due set commettendo tanti errori, giocando sottotono mentre loro spingevano al 100% su ogni palla. Noi non c’eravamo sia dal punto di vista tecnico che da quello mentale e questa era una partita dove non potevamo permettercelo, poi siamo ripartite, solo che ancora ci mancano molte cose ma non possiamo permetterci di perdere ancora tanto tempo. Sicuramente ci sono state cose buone. Come la grinta mostrata nel terzo set. Non ci resta che tornare in palestra a lavorare perché evidentemente quello fatto fino ad ora, ancora non basta». La classifica: Conegliano Veneto* 18; Scandicci 15; Trento* 13; Chieri* 12; Novara** 11; Monza* 10; Cuneo*** 8; Firenze* 7; Busto Arsizio** 6; Casalmaggiore* 6; Bergamo* 4; Perugia 3; Brescia* 1. (* una partita in meno – ** due partite in meno – *** tre partite in meno)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 26, 2020 10:00