Perugia non si ferma in superlega ed è sempre in vetta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 19, 2020 12:00
Sir Safety Conad Perugia (vittoria)

Sir Safety Conad Perugia ancora vincente

Sei su sei. Condizione strepitosa, zero esitazioni, grande forza di carattere. La Sir Safety Conad Perugia rimane meritatamente capolista della superlega maschile e si conferma tra le squadre da battere. La vittoria esterna a Trento certifica l’altissimo valore della formazione bianconera che supera ogni ostacolo con la sicurezza. Va precisato che quello su Trento non è un successo contro una formazione in crisi, e nemmeno contro una di bassa classifica, anche se ciò potrebbe apparire guardando ora la graduatoria. La prestazione offerta dai block-devils è stata davvero di pregevole fattura, tutti compresi, a partire dal libero Massimo Colaci che ha detto: «Nel primo set abbiamo fatto molti errori, pur riconoscendo ovviamente i grandi meriti dell’avversario. Poi abbiamo dimostrato di essere davvero una squadra. Sono contento per la vittoria, ma soprattutto perché non abbiamo mai mollato nei momenti difficili, abbiamo saputo soffrire e l’abbiamo portata a casa. Questa impresa ha valore per la stagione regolare, è una bella spinta anche se siamo all’inizio, per il resto non cambia tantissimo. Lo considero comunque un segnale importante perché andare a vincere a Trento non è facile per nessuno». Un altro degli ex che ha mostrato la sua felicità è il centrale Sebastian Solé: «È stata proprio una vittoria di squadra, tra le più belle di questo inizio di stagione, ci sono stati momenti difficili ma abbiamo reagito tutti insieme palla dopo palla mostrando una grande grinta. Ci aspettavamo una rivale carica, loro sono partiti bene in difesa ed in battuta, lì avevamo perso il filo del gioco. Pian piano abbiamo sistemato le cose e siamo riusciti a girarla. Siamo arrivati a Trento sapendo che non sarebbe stata facile, sia tecnicamente che agonisticamente, abbiamo messo tutto quanto avevamo in corpo per vincere e ci siamo riusciti». Un atteggiamento aggressivo che denota il cambiamento di mentalità acquisito nel tempo come dice il regista Dragan Travica: «Bella partita di squadra, non abbiamo giocato sempre al meglio delle nostre possibilità ma contro una rivale così è normale. Abbiamo portato pazienza e siamo riusciti a riemergere dopo un set brutto, la differenza è stata fatta su piccole cose e stavolta è andata bene a noi». Non si scompone il centrale Roberto Russo che dice: «Mi sento bene, sto recuperando e spero di dare sempre più un contributo positivo alla squadra, stavolta ci sono riuscito e sono contento. Aspettiamo le prossime gare ma vogliamo vincere sempre. Vincere è sempre bello ed aiuta ad affrontare gli allenamenti con maggior tranquillità. Sapevamo che avevano una bella battuta ed un attacco e dopo alcune difficoltà siamo riusciti a portarla a casa».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 19, 2020 12:00