Sulla strada di Perugia in superlega c’è Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 17, 2020 08:30
Travica Dragan

Dragan Travica (foto Michele Benda)

Si disputa domenica 18 ottobre alle ore 18 il sesto appuntamento di superlega maschile con la Sir Safety Conad Perugia chiamata a confermarsi in una delle trasferte più ostiche della massima categoria. Il bilancio complessivo dei precedenti è leggermente a sfavore dei block-devils che però sono riusciti ad espugnare la tana nemica solo in cinque occasioni delle diciannove volte in cui si sono misurati con la Itas Trentino, una nobile che pare avere qualche difficoltà in questo avvio di stagione. I dolomitici da qualche stagione a questa parte non hanno mai avuto degli inizi scoppiettanti ma alla distanza sono riusciti ad emergere, il tecnico Angelo Lorenzetti è garanzia di qualità per il lavoro in palestra e mantiene l’ambiente sereno. Le due sconfitte patite sino ad ora (Verona e Civitanova Marche) hanno fatto scattare l’allarme degli ambiziosi settentrionali che, dopo una campagna acquisti sensazionale, ora non possono più permettersi passi falsi. Tra i padroni di casa il pericolo principale è l’opposto olandese Nimir Abdel-Aziz, miglior realizzatore della lega e catalizzatore del maggior numero di attacchi, a muro ci sarà da tenere particolarmente d’occhio il centrale serbo Srezcko Lisinac, capace di grande lettura del gioco. Il team bianconero appare solido ed imbattibile in questo momento ma l’allenatore Vital Heynen sa bene che ancora i meccanismi di squadra non sono stabili e punta sull’aspetto mentale. Le certezze degli ospiti sono relative alla esperienza del regista Dragan Travica sempre più leader del gruppo, e sulla condizione crescente dello schiacciatore Oleh Plotnytskyi, talento allo stato puro. La chiave del match potrebbe essere la battuta dato che i due collettivi sono dotati di notevole potenza d’urto, di conseguenza bisognerà reggere l’impatto in ricezione ed avere concretezza nella correlazione muro-difesa. Partita speciale per Podrascanin da un lato e Solé dall’altro, centrali ex di turno nel confronto oltre a Massimo Colaci che dice: «Una partita ovviamente molto complicata. Reputo Trento la squadra più forte del campionato e non importa se hanno perso due partite perché ad inizio stagione ci può stare. Hanno grandi battitori, sono una squadra molto fisica e molto tecnica allo stesso tempo. Ci sarà da sudare e da soffrire, ma è giusto che sia così perché, ripeto, affrontiamo una delle squadre più forti non solo in Italia ma al mondo. E proprio per questo sarà ancora più bello domani scendere in campo. Noi dovremo in primis giocare bene di squadra. Trento ci metterà tanta pressione al servizio e quindi la nostra ricezione sarà fondamentale. Poi dovremo cercare di sfruttare nel migliore dei modi le occasioni in contrattacco che riusciremo a procurarci. Con il muro-difesa ci stiamo creando tante possibilità, in contrattacco dobbiamo crescere. Arriviamo bene a questo match, pian piano stiamo recuperando tutti. Russo è tornato, ora aspettiamo Atanasijevic. Abbiamo lavorato tanto anche fisicamente, la squadra è in buona condizione e lo sta dimostrando. Abbiamo affrontato un bel tour de force in questo inizio di stagione, dobbiamo cercare di concluderlo al meglio proprio a Trento». A caccia di record ci sono Wilfredo Leòn al quale mancano diciotto attacchi per toccare quota 1’000 in carriera mentre Fabio Ricci con quattro muri toccherebbe quota 200 in carriera. Il match sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai Sport mentre la cronaca potrà essere seguita sulle frequenze di Umbria Radio e sui profili social ufficiali del club. I direttori di gara dell’incontro saranno Gianluca Cappello (SR) ed Alessandro Tanasi (SR). Probabili titolari Verona: Giannelli in regia e Abdel-Aziz opposto, Lisinac e Podrascanin al centro, Kooy e Santos De Souza schiacciatori, Rossini libero. Possibile sestetto Perugia: Travica ad alzare in diagonale con Ter Horst, Solé e Russo centrali, Leòn e Plotnytskyi attaccanti di banda, libero Colaci.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 17, 2020 08:30