Vital Heynen: «Altro passo avanti di Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 8, 2020 12:00
Heynen Vital

Vital Heynen (foto Michele Benda)

Dopo appena tre giornate di campionato c’è una sola squadra a punteggio pieno, è la Sir Safety Conad Perugia che ha passeggiato contro Padova vincendo tre a zero ed incassando altri tre punti. A rimanere nella scia c’è solo Civitanova Marche che è l’unico altro team imbattuto ed ha superato con altrettanta facilità uno scoglio di ben altro spessore, l’ambiziosa Trento. La sconfitta di Milano in casa ha lanciato la fuga dell’acerrima coppia rivale della superlega maschile, facendo presagire che la lotta per i trofei della presente annata agonistica sarà ancora un discorso tra loro due. Attenzione però, è bene non correre troppo e ricordare che siamo solo all’inizio di una stagione davvero atipica, che è cominciata dopo uno stop di oltre sei mesi, perciò i reali valori impiegheranno ancora del tempo per essere pienamente espressi. La prestazione ha lasciato soddisfatto Vital Heynen: «Sono sinceramente contento perché abbiamo superato una rivale che aveva giocato molto bene nelle ultime settimane. La concentrazione è stata altissima e questo ci ha consentito di fare pochissimi errori, ricordo che siamo privi di un’atleta che è veramente forte ma i sei che hanno giocato lo hanno fatto tutti insieme. La squadra è scesa in campo senza pubblico ma lo ha fatto sapendo che i tifosi erano a casa a seguirli sullo schermo e sui computer. Anche negli allenamenti precedenti la gara avevo avuto la sensazione che stessimo migliorando, abbiamo fatto un altro piccolo passo avanti e spero che domenica ne faremo un altro. Nella prossima gara andiamo a Verona, devo essere onesto è un’avversaria che ancora non ho visto nemmeno a video, abbiamo quattro giorni per prepararci e giocheremo per mantenere la prima posizione, una cosa è certa, noi vogliamo vincere sempre. Saremo ancora privi di due pedine importanti, ma se i compagni continueranno a vincere renderanno il loro reinserimento futuro più semplice». Ha esultato compostamente contro la sua squadra di cui aveva vestito la maglia negli ultimi tre anni il regista Dragan Travica: «Sono stato felice di ritrovare alcuni dei miei ex compagni, sono molto legato a Padova. L’emozione è stata grande, ho ritrovato persone che mi hanno accompagnato in un percorso memorabile per me. Riguardo la partita, direi che l’abbiamo giocata con molta qualità e che abbiamo lavorato molto in fase break, sino alla precedente partita la correlazione muro-difesa aveva funzionato quasi sempre mentre il contrattacco di meno, il fatto che abbia cominciato a girare anche questo aspetto del gioco dimostra che in palestra lavoriamo con le idee giuste e con umiltà. Credo che abbia funzionato un po’ tutto stavolta, abbiamo dato una bella dimostrazione di qualità e anche se ci alleniamo poco perché giochiamo spesso, siamo però sulla strada giusta. A Verona ci attende una partita difficile, è una squadra forte con individualità di spessore come Kaziyski, Boyer e Jaeschke, se ha battuto Trento qualcosa vuole dire. Dovremo offrire una prestazione se possibile ancora più concreta, non è facile giocare ogni tre giorni e dobbiamo pensare anche a recuperare le energie. Ci prepariamo con la solita professionalità consapevoli che sarà dura in casa loro».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 8, 2020 12:00