Dragan Travica: «Perugia dimostra fame di vincere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 30, 2020 13:00
Travica Dragan (mascherina)

Dragan Travica

Chi l’avesse vista domenica e non sapesse gli antefatti delle ultime settimane potrebbe pensare che tutto è nell’ordine della normalità per una Sir Safety Conad Perugia che ha vinto un duello difficile in trasferta. Poco conta che sia quella Vibo Valentia in grande condizione ad essere stata battuta, e poco pure che i block-devils si sono confermati al vertice della classifica di superlega maschile. Quello che ha stupito di più è che la prestazione della squadra bianconera sia stata di alto livello, come se nessuno degli atleti avesse avuto un periodo di fermo prolungato. E dire che il centrale Russo era indisponibile. Il rendimento dello schiacciatore Wilfredo Leòn (28 punti e 7 ace col 59% in attacco), quello del libero Massimo Colaci (71% in ricezione e tante ottime difese), hanno spalleggiato una gestione magnifica da parte del palleggiatore Dragan Travica che ha detto: «Siamo stati molto bravi ad alzare il nostro ritmo. Abbiamo accettato alcuni errori tecnici e tattici contro un avversario che mette tanta intensità, che gioca bene e che sbaglia poco. Sono contento, era una gara difficile, è stata una bella partita ed abbiamo preso tre punti d’oro. Siamo stati bravi come qualche giorno fa a Milano. Una bella partita in un palazzetto difficile pur se ovviamente il pubblico non era presente. Dal terzo set in poi siamo stati un po’ più cattivi e questa deve essere una nostra caratteristica, ancora di più quando non eccelliamo dal punto di vista tecnico. La fame di vincere è un qualcosa che non si allena e si deve capire quando è il momento di accenderla. Ci dovrebbe essere sempre ma non è facile averla per tutta la partita. Abbiamo battuto una squadra che non può essere considerata una sorpresa, conosco bene il loro allenatore. Per noi è stata una sosta piuttosto lunga e non ci siamo potuti allenare per un mese. Siamo stati bravi a partire meglio noi e Civitanova Marche che ci troviamo un po’ avanti in classifica, ma il torneo è lungo, ci sono tante squadre forti che verranno fuori alla distanza e ci sarà da sudare». È apparso in crescita anche capitan Aleksandar Atanasijevic più che mai sorridente a fine gara: «Era importante prendere tre punti A Vibo Valentia, una squadra che aveva vinto contro ottime avversarie. Ora pensiamo a giovedì, giochiamo contro Modena ed è sempre una partita bella da giocare. Io ancora faccio un po’ fatica perché è tanto tempo che non giocavo, ma sono convinto che sto migliorando a livello di condizione personale e che posso fare sempre meglio. Sono fiducioso, posso fare meno errori, non è stato un periodo facile ma sono contento di giocare in questa squadra che ha giocatori con cui è più semplice affrontare le avversarie». La classifica: Perugia 27 (gare giocate 10), Civitanova Marche 26 (10), Milano 19 (11), Vibo Valentia 19 (11), Piacenza 18 (11), Modena 17 (10), Monza 16 (11), Trento 10 (8), Verona 9 (9), Padova 8 (11), Ravenna 6 (8), Cisterna 5 (10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 30, 2020 13:00