Livio Molari: «A Trevi c’è attenzione per le giovani»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 3, 2020 10:00
Molari Livio

Livio Molari

Le società sportive regionali procedono nel lavoro quotidiano e guardano all’evoluzione della pandemia incrociando le dita per quello che riguarda il loro futuro. Il pensiero e la visione della Trevi Volley, una delle più longeve umbre in attività, è espresso dal team manager Livio Molari che recentemente ha detto: «La cosa positiva di Trevi credo sia la continuità dei dirigenti, Agostino Benedetti, Francesco Sperandio e Vincenzo Santini sono tra i fondatori della società sportiva e sono ancora nell’organigramma attuale. Sono oltre quaranta anni che militiamo nei campionati nazionali e in tre occasioni abbiamo anche disputato i play-off promozione a testimonianza che in un piccolo comune si possono fare buone cose. Siamo stati sempre molto attenti a ciò che accadeva attorno, andando a pescare gli elementi giovani più promettenti del territorio regionale, ragazze con talento ma anche motivate ad arrivare ad alto livello. Noi gli mettiamo a disposizione tutti i mezzi per emergere, di gestione, di cultura personale e di educazione, i risultati parlano per noi. Abbiamo fatto molte finali nazionali con le formazioni del nostro vivaio, questo per noi è un obiettivo prioritario che ci prefiggiamo, il confronto con le migliori scuole d’Italia è fondamentale per capire a che punto siamo in Umbria. Il nostro allenatore Sperandio è un punto di riferimento importante, ne abbiamo cambiati pochi di allenatori in cinquanta anni, ha le caratteristiche di un professionista che vuole migliorarsi sempre, noi qualche volta lo critichiamo e lo stimoliamo ma lo facciamo perché vogliamo che evolva ulteriormente e non si fermi. È un tecnico che sa ascoltare e coinvolge le giocatrici, un lato molto positivo per chi ricopre questo ruolo. In campionato siamo insieme a Perugia nel girone con emiliane, laziali e marchigiane, puntiamo alla metà della classifica perché non abbiamo un budget molto limitato, abbiamo fatto molti cambiamenti e preso delle giocatrici molto valide ma siamo coscienti che il roster è molto giovane e deve crescere. Abbiamo fatto sacrifici con il Covid-19 che è stata una mazzata forte per noi. Siamo ottimisti comunque, credo che dobbiamo lavorare parecchio ma qualche soddisfazione ce la possiamo togliere».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 3, 2020 10:00