Casalmaggiore assolta dalla denuncia di Carcaces

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 7, 2020 08:00
Carcaces Kenia

Kenia Carcaces (foto Maurizio Lollini)

Si è archiviata in favore di Casalmaggiore la vicenda della liberatoria e degli stipendi della passata stagione che era stata sollevata dalla schiacciatrice Kenia Carcaces. La cubana il 24 agosto scorso aveva presentato un esposto alla procura federale della Fipav lamentando di non aver percepito il 50% dell’ingaggio pattuito per la stagione 2019-2020 e di non aver dato mandato al proprio procuratore di sottoscrivere la liberatoria dell’avvenuto pagamento degli ingaggi suddetti. Una questione tutt’altro che irrilevante e che avrebbe rischiato di causare conseguenze al club lombardo, passibile di penalizzazione, o, peggio, di esclusione dal campionato. La difesa della società ha però dimostrato la sussistenza dei ratei dei pagamenti suddetti per mezzo di bonifici bancari e di un assegno, oltre alla legittimità della firma apposta sulla liberatoria suddetta, opera del procuratore dell’atleta (all’epoca Donato Saltini), che ha confermato la circostanza dei pagamenti avvenuti, e di aver sottoscritto personalmente la liberatoria. Il tribunale federale ha pertanto verificato i documenti presentati dalle parti ed ha pronunciato la sentenza di non luogo a procedere nei confronti del sodalizio sportivo e del suo presidente.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 7, 2020 08:00