Perugia si rialza in champions league e stende Tours

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 10, 2020 22:00
Solé Sebastian (attacco)

Sir Sicoma Monini Perugia in attacco con il centrale Sebastian Solé

La prima bolla continentale si chiude bene per la Sir Sicoma Monini Perugia che appare più tonica nella seconda sfida del programma. Contro la pratica francese arriva il trionfo che serve a riscattare l’esordio negativo e a rimanere in corsa per la qualificazione ai quarti di finale. Nella tana nemica la pressione della massima rassegna europea per club si sente ma non ci vuole molto per liberarsene. I padroni di casa del Tours Vb, probabilmente con meno aspettative rispetto ai rivali, giocano a braccio sciolto e aggrediscono gli umbri a cui per superare la seconda prova internazionale basta far ricorso alla loro maggior esperienza. Lo staff tecnico dà fiducia inizialmente al sestetto con Atanasijevic tra i titolari, ma nel prosieguo pescherà a piene mani dalla panchina. Buona la prova del martello Plotnytskyi in attacco, ma il terminale più prolifico è risultato come al solito lo schiacciatore Leòn implacabile in battuta e miglior realizzatore della serata. In avvio partono bene i locali grazie ad uno scalpitante El Graoui ma qualche sbavatura nel gioco li penalizza (7-10). Il margine resiste grazie ad un Leòn mostruoso con il 88% (a segno sette degli otto attacchi) azionato dalla buona gestione di Travica (13-16). Provano a cambiare regia i Tourangeaux ma l’inerzia permane e il finale è comodo con la chiusura di Plotnytskyi. Alla ripresa i padroni di casa, qualitativamente inferiori agli italiani, provano a buttarla sull’agonismo iniziando decisi (3-1), gli umbri reagiscono e recuperano, poi, inizia un periodo caratterizzato da continui sorpassi (17-16), quando la palla comincia a scottare i perugini allungano e vanno a chiudere con Atanasijevic che rincara la dose. Più facile il terzo set che parte con due ace di Leòn (2-5). Tours non demorde e cerca di graffiare con El Graoui (8-10). Dopo un tempo discrezionale Perugia getta nella mischia Ter Host e trova efficacia con Travica in battuta (9-15). La gestione è agevole e si possono fare diverse sostituzioni ma sul finale c’è un accenno di reazione (19-21). Nessun altro sussulto con l’errore finale dei francesi che significa trionfo. La situazione malgrado tutto non è male, sei i punti dei perugini che approfittano dell’affermmazione a tavolino sui turchi di Izmir (25-0, 25-0, 25-0) per mantenersi tra le migliori seconde in classifica e rimandare tutto a febbraio. Vincere il girone è ancora possibile ma anche il ripescaggio può essere perseguibile.
TOURS VB – SIR SICOMA MONINI PERUGIA = 0-3
(19-25, 22-25, 20-25)
TOURS: El Graoui 11, Udrys 9, De Oliveira Montes Da Silva 7, Nascimento Dos Santos 6, Wounembaina 7, Coric 2, Rossard (L1), Ventura Machado 2, Toledo. N.E. – Lomba, Chauvin, Loupias, Bruckert, Lemeur (L2). All. Hunbert Henno e Thomas Royer.
PERUGIA: Leòn 17, Plotnytskyi 13, Atanasijevic 11, Solé 7, Ricci 7, Travica 2, Colaci (L1), Ter Horst 1, Vernon-Evans, Sossenheimer, Zimmermann, Piccinelli (L2). N.E. – Biglino. All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 50.
Durata dei set: 22’, 25’, 30’.
Arbitri – Vlastimil Kovar (CZE) ed Igor Schimpl (SVK).
VB (b.s. 5, v. 5, muri 8, errori 12).
SIR (b.s. 14, v. 4, muri 7, errori 5).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 10, 2020 22:00