Kenia Carcaces: «A Perugia serve la giusta carica»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 10, 2021 15:30
Carcaces Kenia (riscaldamento)

Kenia Carcaces (foto Maurizio Lollini)

La gara prevista per domenica con Trento e valida per la diciottesima giornata di campionato non si è disputata ma la Bartoccini Fortinfissi Perugia ha continuato ad allenarsi con sedute giornaliere doppie. Lo staff tecnico ha curato al mattino la parte atletica in sala pesi, mentre al pomeriggio si è occupato della parte tecnica con esercizi in campo utili a riprendere confidenza con la palla. Lo stop prolungato a causa dei contagi da Covid-19 ha infatti avuto ripercussioni sulla condizione di almeno sette delle giocatrici umbre che devono recuperare il gap accumulato nell’ultimo periodo e rimettersi in pari con le compagne che hanno continuato ad allenarsi. La serie A1 femminile non concede sconti e lo certifica l’ultimo posto della classifica che è occupato dalle magliette nere. Di recente ospite alla trasmissione Volley break si è mostrata tranquilla di poter uscire da questa difficile situazione la schiacciatrice cubana Kenia Carcaces: «Dopo che la scorsa stagione è stata interrotta a causa della pandemia sono rimasta alla finestra ma non arrivava la chiamata giusta dalle compagini italiane, poi mi ha cercato Perugia e sono stata contenta di accettare. È stata come una sorpresa ma ho detto subito sì, per me questa è una esperienza tutta nuova. È stato un periodo complicato, alcune delle ragazze sono state ferme venti giorni, le altre come me che non sono state contagiate hanno continuato ad allenarsi in palestra. Ora siamo tornate al completo e tutte insieme cerchiamo di aiutarci per recuperare il miglior livello al più presto. Questo ultimo periodo abbiamo lavorato forte, sappiamo che è difficile ma non impossibile, solo noi possiamo riprendere. Siamo tornate a giocare un’amichevole e una gara di campionato, all’inizio ero molto preoccupata per quelle che avevano meno preparazione, conservo un certo ottimismo perché alla fine però credo poteva essere peggio. Sono fiduciosa per il girone di ritorno, stiamo lavorando bene e con molta organizzazione, qualcosa di buono possiamo farlo. Ci siamo ormai abituate a giocare senza pubblico, all’inizio era strano, però sappiamo che dobbiamo trovare motivazioni e carica agonistica dentro di noi». Domenica prossima le perugine saranno impegnate nel duello testa-coda con la capolista Conegliano Veneto, un match proibitivo sulla carta ma a cui tiene tantissimo l’allenatore Davide Mazzanti che su quella panchina ha colto diversi successi prima di lasciare il club per la nazionale azzurra.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 10, 2021 15:30