Davide Mazzanti: «Perugia ha ritrovato la gioia del gioco»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 25, 2021 12:00
Mazzanti Davide (palla)

Davide Mazzanti (foto Maurizio Lollini)

Si avvicinano gli appuntamenti più delicati del nel campionato di serie A1 femminile, quelli che possono regalare alla Bartoccini Fortinfissi Perugia l’agognata salvezza. Archiviata la sconfitta con Monza ora il mirino delle magliette nere è puntato su Firenze e su Trento, le due rivali che rimangono da affrontare per chiudere il girone di ritorno. La squadra è tornata ad allenarsi e a studiare le avversarie, con la consapevolezza che dovrà dare tutto quello che ha ancora dentro. Ospite al rotocalco settimanale Volley Break l’allenatore Davide Mazzanti ha detto: «Per quasi due set abbiamo imposto la nostra identità, io sono uscito dal campo orgoglioso di aver visto cose diverse dopo un mese molto difficile, certo che ogni tanto i fantasmi si rivedono ma si respira aria nuova e ora abbiamo due partite dove dimostrare di continuare questo percorso. Credo che il cambio che si è verificato dal mio arrivo in poi è stato sul metodo, forse ci ho puntato troppo e questo non ha dato alla squadra la spinta che serviva, quando ho visto che non sortiva gli effetti sperati mi sono allontanato un po’ dalla squadra e questo ha generato un certo sbandamento. Se vuoi fare qualcosa d’importante non basta il metodo ma serve anche un po’ di follia, questa si comincia a vedere e contro Chieri l’abbiamo percepita molto bene. Stiamo cercando di averne di più, ma si costruisce col tempo e con le vittorie, siamo sulla strada giusta. La partita scorsa è andata bene sotto certi punti di vista e non deve mettere in discussione le cose buone fatte. Sto facendo un’esperienza incredibile, mi ha insegnato tanto questa stagione ed ho approfondito in misura maggiore dei lati del mio carattere che conoscevo poco. Dopo aver vissuto qualche partita in cui non ci divertivamo adesso andiamo in campo col piacere di giocare e di dire quanto siamo fortunate a fare questa attività». A caldo è stato come sempre difficile fare un’analisi ma l’opposta Serena Ortolani ex di turno del match, ci ha provato: «Monza è molto forte, specialmente in battuta, ma molto è demerito nostro in questa sconfitta. È una sconfitta che brucia, sento però intorno a noi una certa positività, dobbiamo credere in noi e avere fiducia in quello che possiamo fare. Sicuramente ora non sitiamo rendendo per quello che è il nostro valore, certo è che la pressione di dover vincere per conquistare la salvezza in qualche momento ci blocca, noi non siamo quelle ma dobbiamo liberarci da questo pesante fardello. Per fare un bilancio della stagione aspettiamo le gare che rimangono, io di me stessa non sono contenta, ci sono stati alti e bassi molto frequenti. Peccato perché questo è il mio ultimo anno di attività».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 25, 2021 12:00