Perugia rimedia una batosta a Modena, ora serve l’impresa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 23, 2021 19:42
Travica-Ricci-Leòn (muro)

Sir Sicoma Monini Perugia a muro con Dragan Travica, Fabio Ricci e Wilfredo Leòn

La Sir Sicoma Monini Perugia incappa in una giornata nerissima e in una rivale che gioca ad un livello eccezionale finendo per essere ridicolizzata nella gara di andata dei quarti di finale della champions league maschile. La Leo Shoes Modena che non ti aspetti è perfetta, tatticamente e mentalmente, e si mostra in serata di grazia non regalando nulla e compiendo il primo passo verso le semifinali. Per entrambe comunque ci sarà da gettarsi alle spalle la prima sfida visto che sarà decisivo il match di ritorno in programma martedì prossimo al palasport di Pian di Massiano. Al fischio d’inizio la maglia da titolare nel ruolo di opposto è affidata ad Atanasijevic, mentre al centro c’è Ricci. In avvio c’è un certo equilibrio (6-6), a sbloccare è il turno di battuta di Oleh Plotnytskyi che manda avanti gli ospiti (8-11). La risposta è per le rime con il servizio di Christenson che favorisce il contrattacco gialloblù e Lavia propizia l’aggancio (15-15). L’inerzia è cambiata e sono i siluri di Vettori a creare problemi nella retroguardia avversaria rovesciando (22-19). L’uno a zero arriva come una doccia fredda. Alla ripresa sono i muri dei padroni di casa a dare loro il primo vantaggio (6-3). Dai nove metri si rivela ancora insidioso Christenson che aumenta le lunghezze di vantaggio consolidando il gap con Stankovic (11-6 e 15-9). La pressione che mettono gli emiliani è enorme e tra le fila ospiti non riesce nulla favorendo l’attacco dei canarini (23-16). Vettori assesta il colpo del raddoppio. Nel terzo frangente le cose non cambiano, la ricezione umbra continua a faticare (5-2). I canarini viaggiano ad alti ritmi in difesa e non fanno cadere nulla, incrementando il divario (14-9). Viene gettato nella mischia Vernon-Evans che azzecca da fondo campo delle ottime battute e permette di rientrare in scia (15-14). I perugini sono fallosissimi in fase di finalizzazione, nessuno escluso, e tornano a soffrire ma in qualche maniera restano attaccati alla rivale (21-20). Il finale è tutto per Modena che va a trionfare in maniera sorprendentemente netta.
LEO SHOES MODENA – SIR SICOMA MONINI PERUGIA = 3-0
(25-21, 25-18, 25-22)
MODENA: Vettori 15, Lavia 13, Stankovic 7, Christenson 6, Petric 5, Mazzone 3, Grebennikov (L1), Karlitzek, Porro. N.E. – Bossi, Buchegger, Sanguinetti, Rinaldi, Iannelli (L2). All. Andrea Giani e Sebastian Carotti.
PERUGIA: Leòn 13, Solè 8, Plotnytskyi 6, Atanasijevic 5, Ricci 4, Travica 4, Colaci (L1), Ter Horst 5, Vernon-Evans 2, Zimmermann. N.E. – Russo, Muzaj, Piccinelli, Sossenheimer (L2). All. Vital Heynen e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 50.
Durata dei set: 27’, 28’, 29’.
Arbitri – Sinisa Ovuka (BIH) e Andrea Puecher (ITA).
LEO (b.s. 12, v. 1, muri 5, errori 2).
SIR (b.s. 13, v. 4, muri 9, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 23, 2021 19:42