Serena Ortolani: «Perugia deve godersi ogni partita»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 21, 2021 11:00
Ortolani Serena

Serena Ortolani (foto Maurizio Lollini)

Manca per l’ennesima volta il salto di qualità auspicato per dare una scossa alla classifica ancora avara della serie A1 femminile, e per dimostrare che la squadra ha quelle carte in regola che si pensava per togliersi degli sfizi. Anche stavolta la Bartoccini Fortinfissi Perugia ha fatto pensare che potesse essere competitiva contro una Monza che appariva in crisi. Le magliette nere però sono riuscite a mettere i bastoni fra le ruote della terza forza del campionato solo nei due set centrali, fallendo totalmente l’approccio e la conclusione. Una prova che ha lasciato scontenta la tifoseria che sui social ha espresso la sua amarezza per una formazione che è l’eterna incompiuta, capace di esprimersi a tratti ad alto livello, e subito dopo di involversi nel gioco fino a mostrarsi impacciata. A caldo è stato come sempre difficile fare un’analisi ma l’opposta Serena Ortolani ex di turno del match, ci ha provato: «Abbiamo dei passaggi a vuoto che durano un po’ troppo. Da un momento all’altro ci si spegne la luce e dal riuscire a fare tutto bene, passiamo al non riuscire più a fare niente. Dobbiamo migliorare solo questo. È stata una delle tante occasioni sprecate, accusiamo troppi blackout in questa stagione, bisogna assolutamente migliorare questo aspetto. Dobbiamo essere brave noi in quei momenti nel dire va bene, cancelliamo tutto e andiamo avanti. Ci vuole di essere brave ogni volta a tirare fuori di più di quello che stavamo facendo per poter cambiare l’inerzia del momento. Peccato perché stiamo facendo progressi sotto tanti punti di vista. Ora bisogna lavorare e andare avanti. Giochiamo con un po’ di tensione per la posizione di classifica, sentiamo il fiato sul collo del fanalino di coda Brescia, ma sappiamo che la salvezza dipende da noi e dobbiamo stare tranquille, e soprattutto goderci ogni giorno, ogni partita ed ogni punto che giochiamo. Bisogna andare avanti fiduciose, l’obiettivo è vicino ma ogni partita è dura e dobbiamo dare il massimo. Mancano due gare al termine della stagione regolare, ci alleneremo con il massimo impegno, stringiamo i denti e proviamo a scendere in campo dando tutto quello che abbiamo. Sappiamo che siamo un bel gruppo composto da grandi giocatrici e dipende tutto da noi». Mancano le sfide a Firenze e in casa con Trento per chiudere il girone di ritorno, in bilico fra play-off che potrebbero riabilitare in parte un’annata non proprio esaltante e retrocessione che sarebbe una beffa troppo grande per essere vera. La classifica: Conegliano Veneto 69 (23-0); Novara 55 (19-4); Monza 48 (17-5); Scandicci 40 (13-8); Chieri 39 (12-9); Busto Arsizio 36 (12-9); Cuneo 23 (9-13); Casalmaggiore 21 (7-15); Trento 20 (7-12); Firenze 20 (7-14); Bergamo 20 (6-16); Perugia 16 (6-16); Brescia 13 (2-19).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 21, 2021 11:00