Vital Heynen: «Perugia è mancata in attacco»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 24, 2021 08:00
Heynen Vital

Vital Heynen

Doccia fredda, anzi, freddissima. La prima gara dei play-off della champions league è amarissima per la Sir Sicoma Monini Perugia che ha rimediato una magra figura a Modena. È sembrato non funzionare nulla nel quadrato bianconero, ma se si vanno a vedere le statistiche della gara con la lente d’ingrandimento si può evincere che la ricezione è andata meglio di quella emiliana (55% contro 33%), la battuta ha messo a segno più ace (4 contro 1), il muro è andato a segno in misura maggiore (9 contro 5). Ma in una gara come questa la grande differenza è scaturita dal numero degli errori commessi, i block-devils ne hanno commessi 26 mentre i canarini solo 14. Senza contare poi la prestazione in difesa dei padroni di casa, un fondamentale che non si vede nei numeri, ma che ha neutralizzato le armi nemiche con grande efficacia. Il primo turno eliminazione si rivela dunque più duro di quanto ci si potesse aspettare. Martedì prossimo tra le mura amiche i perugini per continuare la loro avventura continentale dovranno vincere quattro set senza cederne più di uno, cioè dovranno imporsi per tre a zero o tre a uno e poi dovranno conquistare il golden set. Al termine della partita l’allenatore Vital Heynen ha analizzato la prova in maniera lucida: «Siamo stati molto in difficoltà. Abbiamo anche cominciato bene, i primi dieci minuti sono stati buoni, poi Modena ha preso in mano la partita, mentre il nostro attacco non è riuscito a fare i punti, secondo me la partita più debole in fase offensiva di quest’anno. Nel terzo set abbiamo fatto anche un buon lavoro nella fase muro-difesa, ma senza incidere in attacco è difficile. Modena ha giocato in maniera eccellente, noi siamo stati sotto pressione. Loro hanno messo in campo entusiasmo e gioia, sono stati dinamici, mentre noi eravamo contratti. Abbiamo una settimana per recuperare, servirà una grande prova d’orgoglio. Non è certo facile, è una grande sfida, ma abbiamo le qualità per dimostrare che possiamo ritornare dopo un momento difficile. Dopo la partita è facile trovare i motivi della sconfitta, noi dobbiamo pensare solo a trovare le motivazioni per ribaltare il risultato. Ho visto molte volte delle cose che sembravano impossibili e sono diventate possibili, questo deve essere il nostro obiettivo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 24, 2021 08:00