Perugia-Trento, compito arduo in coppa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 23, 2021 12:00
Plotnytskyi Oleh

Oleh Plotnytskyi (foto Michele Benda)

Torna l’appuntamento con il torneo continentale, strano a dirsi visto che si affrontano due formazioni italiane, ma per approdare alla super-finale di Verona a questi dettagli non bisogna fare caso. La champions league propone un nuovo duello tricolore alla Sir Sicoma Monini Perugia, potenza di un sorteggio che estrometterà una rappresentante italiana dall’epilogo della importante kermesse europea. Si gioca al palasport di Pian di Massiano mercoledì 24 marzo alle ore 20,30 con diretta su Sky Sport e Rai Sport, le immagini della partita saranno diffuse via etere per la gioia degli amanti delle schiacciate. Si parte dal tre a zero che la Itas Trentino ha inflitto ai block-devils nella partita d’andata, un risultato che non consente però di avere certezza della qualificazione, ai dolomitici serve vincere almeno due set, oppure il golden-set. La squadra bianconera del presidente Sirci prova a ripetere le imprese già riuscite nelle scorse settimane e cerca la massima concentrazione possibile. Le stelle presenti nel rettangolo da gioco sono così tante e di altissimo livello che è difficilissimo ipotizzare quali possano essere decisive per l’esito finale del confronto. Le due squadre cercano di entrare nel top club europeo, uno dei traguardi che ad inizio stagione erano stati prefissi da entrambi. Ad averne più diritto sarebbe il sestetto di coach Vital Heynen che ha meritato la partecipazione alla coppa più importante per club per i risultati conseguiti nella scorsa stagione. A cercare di sovvertire l’ordine delle cose sono i settentrionali guidati dal tecnico Angelo Lorenzetti che sono stati inseriti nella competizione in maniera anomala con una wild card che fu molto contestata. Ai bianconeri è suonato il campanello d’allarme, la secca sconfitta dell’andata ha contribuito a rendere necessaria una riflessione approfondita sulla situazione. I padroni di casa sanno che non possono permettersi il lusso di sbagliare nulla e devono contare sulla prestazione perfetta soprattutto con chi come lo schiacciatore Oleh Plotnytskyi sino ad ora è stato meno costante. I settentrionali non hanno avuto partite nel fine settimana e giungono all’incontro più riposati e con maggiore studio dell’avversario. Tra gli ospiti bisognerà tenere d’occhio lo schiacciatore brasiliano Ricardo Lucarelli Santos de Souza che funge da elemento di equilibrio per tutta la squadra. Sarà determinante, con ogni probabilità, l’atteggiamento mentale con cui si entra in campo, gli umbri cercano di cancellare il kappao di otto giorni fa, i trentini vogliono tornare grandi dopo aver masticato amaro per anni. Nervi saldi, dunque, e spalle in testa, per ottenere il passaggio del turno ai perugini serve vincere almeno quattro set, se non cinque (incluso il golden-set). Gli ex della gara sono Marko Podrascanin da un lato, Massimo Colaci e Sebastian Solé dall’altro. Ad arbitrare saranno i fischietti Vojciech Maroszek (POL) e Stefano Cesare (ITA). Possibile sestetto Perugia: Travica ad alzare in diagonale con Ter Horst, Solé e Ricci centrali, Leòn e Plotnytskyi attaccanti di banda, libero Colaci. Probabili titolari Trento: Giannelli in regia e Abdel-Aziz opposto, Lisinac e Podrascanin al centro, Michieletto e Santos de Souza schiacciatori, Rossini libero.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 23, 2021 12:00