Roberto Russo: «Vincere è la cosa che conta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 28, 2021 17:30
Russo Roberto

Roberto Russo (foto Miche Benda)

Non è stato per nulla semplice aggiudicarsi la prima sfida della semifinale scudetto per la Sir Safety Conad Perugia che prosegue il cammino nei play-off cercando di conquistare l’unico trofeo in cui è ancora in corsa. I block-devils non stanno giocando bene, hanno ancora pause preoccupanti, quella del quarto set quando erano in vantaggio 20-16 su Monza e si sono lasciati sfuggire la possibilità di chiudere è un ulteriore campanello d’allarme, e assomiglia molto alla pausa che si è registrata nel terzo set di gara-due della semifinale di champions league contro Trento, costata poi l’eliminazione dal torneo. Bisogna anche dire che i brianzoli non vanno snobbati, non siamo abituati a vederli su questi palcoscenici, ma hanno le carte in regola per dare molto fastidio e lo stanno dimostrando. Queste a caldo le parole del libero Massimo Colaci: «Nei play-off conta solo vincere, anche giocando cinque ore, certo magari con meno sofferenza sarebbe meglio. Anche oggi abbiamo sprecato nel quarto set, hanno fatto un paio di azioni buone loro e tanti errori noi, è un momento che ci capita di restare sotto agli errori, ci rimangono troppo nella testa e non dovrebbe capitare. Mi aspettavo però una partita così complicata, noi non siamo al massimo e loro giocano bene e senza pressioni. Lo spirito non deve mancare mai, così come il reagire alle difficoltà, quando non sei al 100% puoi solo appellarti all’atteggiamento mentale per raddrizzare la situazione. A questi livelli siamo tutti bravi tecnicamente e tatticamente, ma serve metterci anche la grinta. A Plotnyskyi ripeto che se vuole diventare un giocatore di alto livello deve giocare queste partite, secondo me lui non ha ancora capito quanto è forte». Da parte sua il regista Dragan Travica ha detto: «È un momento difficile per noi, le scorie della champions league ci sono ancora, è una bella botta ed abbandonare il sogno continentale non è facile. Non è facile ma ci sono i play-off ed uno scudetto davanti. Ci alleniamo pochissimo e giochiamo tanto, siamo anche pieni di pensieri e a volte facciamo fatica. La capacità di un grande gruppo viene fuori in questi momenti, lo abbiamo dimostrato anche stavolta. Bisogna cercare di giocare più sciolti come facevamo prima, non so quale sia la medicina ma bisogna rimanere uniti, soffrire fa parte del mestiere. Tutti siamo stupiti di vedere Monza in semifinale ma hanno giocatori fortissimi e giocano bene, quindi per me non è una sorpresa, durante il campionato hanno di mostrato di avere qualità e meritare il quarto posto della classifica». Il centrale Roberto Russo ha affermato: «Era una partita difficile e lo sapevano. Loro sono una buonissima squadra, alla fine siamo riusciti a vincere e questa è la cosa più importante. Mercoledì dobbiamo andare a Monza convinti di fare il nostro gioco e cercare di portarla a casa».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 28, 2021 17:30