Sebastian Solé: «A Perugia tutti vogliamo vincere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 7, 2021 16:00
Solé Sebastian (rete)

Sebastian Solé

Dopo la supercoppa italiana e la coppa Italia, si avvicina la terza finale della stagione per la Sir Safety Conad Perugia che è anche la terza finale scudetto consecutiva (visto che il 2020 è stato annullato, ndr). Il tre è un numero che ricorre anche per il centrale argentino Sebastian Solé che ne ha già giocate due in carriera: «Avendo vinto in tre gare la semifinale abbiamo più tempo per riposare e prepararci, ma sappiamo che mantenere alta la tensione ha i suoi vantaggi. Le possibili rivali sono molto forti e abbiamo registrato vittorie e sconfitte con entrambe. Civitanova Marche forse è più completa rispetto a Trento, ma entrambe sono difficili da affrontare. La cosa certa è che dovremo giocare noi le partite perfette. Fino ad ora sono molto soddisfatto di come è andata la stagione. Siamo arrivati in fondo a quasi tutti i tornei. Peccato per la champions league, ci siamo andati proprio vicini. Avevamo in mano la gara di ritorno con Trento, dopo una rimonta incredibile, penso che eravamo più forti ma ce la siamo fatta sfilare di mano la vittoria. Vorrei vincere un trofeo importante in questa società». Impossibile non trattare l’argomento tensioni all’interno della squadra. «Ognuno ha idee diverse, è impossibile mettere d’accordo tutti. Però fin qui abbiamo gestito abbastanza bene la situazione. Gli allenatori possono anche non piacere ma siamo professionisti e tutti abbiamo voglia di vincere. Il resto non conta». Potrebbe essere un anno cruciale per il futuro dell’atleta originario di Rosario, dopo Tokyo con la sua Argentina ci potrebbe essere pronto un passaporto italiano. «E un problema che mi porrò solo dopo l’estate. Ora voglio concentrarmi sulla finale scudetto e poi sulla Olimpiade».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 7, 2021 16:00