Tragedia nel volley, muore in campo Vigor Bovolenta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 25, 2012 01:41

Tragedia nel volley, muore in campo Vigor Bovolenta

Bovolenta Vigor (esulta)

l'esultanza di Vigor Bovolenta a Perugia

Si è trasformata in dramma quella che doveva essere una sana serata di sport al palasport di Fontescodella. Vigor Bovolenta, 37 anni, campione di volley che per 21 anni ha calcato i campi della massima serie, era questa sera a Macerata con il Forlì, squadra alla quale aveva scelto di dedicare gli ultimi anni della sua carriera sportiva. Intorno alle ore 22, poco dopo l’inizio del terzo set della gara contro i ragazzi della serie B2 della Lube, l’ex azzurro vicecampione olimpico ad Atlanta 1996,  subito dopo aver servito, ha avuto un malore e dopo un capogiro si è accasciato in campo. «Ha detto mi gira la testa, aiutatemi che cado, si è toccato il fianco dalla parte del cuore» spiega un dirigente della Lube. Immediati i soccorsi dei medici delle due squadre che gli hanno praticato un lungo massaggio cardiaco. E’ stato chiesto l’intervento del 118 e i tentativi di rianimazione sono continuati per un’ora poi Bovolenta è stato trasferito al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Macerata dove è stato ricoverato in gravissime condizioni. Poco dopo la mezzanotte è arrivata la tragica notizia: Vigor Bovolenta non ce l’ha fatta, è morto all’ospedale di Macerata. Nella sala d’attesa, in lacrime, tutti i compagni di squadra, l’allenatore Stefano Mascetti, i dirigenti della Lube e il tecnico della nazionale juniores, Marco Bonitta, che era alla partita per seguire alcuni giovani e che era stato l’allenatore di Bovolenta nelle giovanili di Ravenna. Vigor abitava a Ravenna con la moglie, Federica Lisi (anche lei ex giocatrice di pallavolo) e i quattro figli. Doveva il suo nome a un trapezista russo che il fratello (morto di leucemia nel 1990) e la sorella avevano visto in un circo. Centrale di 202 centimetri, Bovolenta  ha esordito con i dilettanti del Polesella prima di essere ingaggiato dal Messaggero Ravenna, nel 1990. Esordì in prima squadra nella stagione 1990-91, anno  in cui la squadra romagnola vinse scudetto e Coppa Italia; con lo stesso club ha conquistato tre Coppe dei Campioni, una Coppa Cev e due Supercoppe Europee. Il 3 maggio 1995 ha esordito in nazionale, a L’Avana, nella gara persa per 3-1 dagli azzurri contro Cuba. Ha vestito successivamente le maglie di Ferrara, Roma, Palermo, Modena (con cui vinse il campionato 2001-02), Piacenza (con cui disputò tre finali scudetto e vinse una Top Teams Cup) e Perugia (con cui vinse la Challenge Cup). Con la nazionale azzurra ha vinto quattro edizioni della World League, una Coppa del Mondo e due Europei, oltre all’argento ai Giochi olimpici di Atlanta 1996.
(fonte Cronache Maceratesi)
httpv://www.youtube.com/watch?v=Smr5reHOjQY

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 25, 2012 01:41