Gino Sirci: «Perugia non cerca nessun allenatore»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 24, 2019 08:00
Bernardi-Sirci (2019)

Lorenzo Bernardi e Gino Sirci

Giorni infuocati per la Sir Safety Conad Perugia che deve risolvere qualche interrogativo per il suo futuro. Sul tavolo c’è la questione allenatore che deve essere risolta, ma i block-devils non paiono aver troppa fretta, contrariamente a quanto si è letto negli ultimi giorni è il presidente Gino Sirci a fare chiarezza: «Siamo ancora traumatizzati dalla sconfitta nella finale dei play-off, ma c’è un estate davanti e ci passerà. Stiamo aspettando le decisioni di Lorenzo Bernardi che attraverso il suo procuratore Georges Matijasevic ci ha fatto sapere che è stato cercato da Milano che sul piatto ha messo tanti soldi. Esiste un contratto ma pretende una revisione, il comportamento non è corretto. Io non mi muovo, per me lui resta con noi, se non viene ci metto Carmine Fontana in panchina». Insomma a quanto pare non ci sarebbe nessun contatto con allenatori diversi da quello attuale, anche se in realtà praticamente da ogni latitudine è rimbalzato un nome su tutti che è quello del c.t. della Polonia. «In questi ultimi giorni si sono lette molte cose sui social e sui blog specializzati di pallavolo, qualcuno ha detto che a Berlino mi sono incontrato con Vital Heynen ma non è vero. Non ci ho mai parlato, nemmeno quando venne a Milano a vedere la partita per parlare con Leòn, io nemmeno lo conosco. Ribadisco, il nostro allenatore è Bernardi, per me è già risolta la questione. Di certo se va via c’è la fila per venire a Perugia, basta uno schiocco di dita. Siamo una società irreprensibile e con una immagine cristallina, ci sono tanti tecnici in circolazione che vorrebbero venire in Italia e in particolare da noi». Le notizie che sono circolate hanno messo in fermento anche i partner commerciali più importanti della società sportiva che qualche pressione la stanno facendo per mantenere al suo posto Mister Secolo. «Gli sponsor talvolta subiscono il fascino del personaggio famoso e chiaramente vogliono dire la loro, ma in questo caso non dipende da noi, la nostra scelta l’abbiamo già fatta, semmai sarebbe lui a volersene andare». Insomma, pur infastidito dalla situazione venutasi a creare, il numero uno bianconero è deciso a proseguire in un rapporto che non pare più essere idilliaco. Esistendo un contratto di norma chi lo rompe deve pagare una penale e nessuna delle due parti è disposta a farlo, ma continuare il matrimonio così forse non conviene a nessuno. Per sapere come andrà a finire è probabile che bisognerà attendere ancora qualche settimana, momento buono per i cacciatori di clic che possono sparare ogni sorta di notizia.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 24, 2019 08:00