Kamil Rychlicki: «A Perugia con obiettivi chiari»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 7, 2021 10:00

Kamil Rychlicki: «A Perugia con obiettivi chiari»

Rychlicki Kamil (esulta)

Kamil Rychlicki (foto Michele Benda)

L’infinito mercato prolungato oltre ogni immaginazione in questa pausa che porta all’estate della superlega maschile si chiude con un colpo trapelato nelle ultime ore. La Sir Safety Conad Perugia ha comunicato ieri di aver raggiunto l’accordo per la prossima stagione con l’opposto lussemburghese Kamil Rychlicki: «Sono molto contento ed orgoglioso di arrivare a Perugia. Sono felice di venire in una città bellissima e di far parte di una squadra fortissima. Credo che già l’anno scorso la Sir fosse una formazione importante e che avesse un’ottima base di giocatori, poi in questo mercato estivo sono stati acquistati atleti molto forti con delle operazioni intelligenti e nella giusta direzione. Direi che abbiamo tutto il potenziale per iniziare un percorso importantissimo nei prossimi anni. Nikola Grbic lo conosco come avversario avendo giocato contro le sue squadre. Ho avuto occasione di parlarci, è stato molto chiaro sulla strada da prendere insieme ed ho avuto l’impressione che sarà abbastanza facile instaurare un buon rapporto con lui. È una persona diretta che dice quello che pensa e questo è un aspetto del carattere che mi piace molto in una persona. Riguardo i miei nuovi compagni di squadra, sono curioso di conoscerli, ci sarà tempo per farlo quando inizieremo a lavorare insieme. Sono molto contento di tornare a giocare con Roberto Russo, e sono contento che non dovrò più avere il pensiero di provare a murare e limitare in attacco Leòn che adesso sarà nella mia stessa metà campo. Gli obiettivi sono molto importanti, va bene così ed è giusto così. Dovremo lavorare duro per prendere quella strada, che sarà lunghissima e con tante curve, che ci consentirà di arrivare fino in fondo, ma l’obiettivo sportivo mio, dei miei compagni e di tutta la squadra è molto chiaro. Siamo a Perugia per giocare e per vincere, ben sapendo che poi sarà il campo il giudice finale. E spero che potremo farlo insieme ai tifosi che potranno essere la nostra arma in più. Il palazzetto di Perugia è sempre stato molto caldo ed i Sirmaniaci sempre belli carichi. Mi ricordo bene la mia prima stagione a Ravenna quando venimmo a giocare a Perugia. Non mi aspettavo un pubblico così caldo, è stata la prima volta nella mia carriera in cui ho avuto la pelle d’oca e sono contento che adesso saranno alle mie spalle a spingermi». Venticinque anni il prossimo primo novembre, le ultime due stagioni alla Civitanova Marche con tante vittorie, lo sbarco in superlega l’anno precedente in quella fucina di talenti che è Ravenna dove ha fatto esplodere il suo talento. Questo il percorso in Italia del colosso di 204 cm. nato ad Ettelbruck, cittadina di meno di ottomila abitanti del distretto di Diekirch, cresciuto sportivamente in patria con lo Strassen fino al 2016 (tre scudetti e quattro coppe lussemburghesi in bacheca) e passato due stagioni nel campionato belga con la maglia del Maaseik (uno scudetto ed una supercoppa belga all’attivo). In Italia, come detto, arriva a Ravenna dove si mette in luce mettendo a terra in una sola stagione la bellezza di 494 palloni. Poi il biennio a Civitanova Marche dove si conferma conquistando un mondiale per club, uno scudetto e due coppe Italia. Gli ultimi tre titoli sempre in finale contro la squadra perugina. Atleta poderoso, fortissimo in attacco ed a muro, temibile in battuta e, con ancora importanti margini di crescita e di miglioramento.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 7, 2021 10:00